Rapinano una farmacia e poi fuggono in taxi Arrestati a Roma due criminali “aristocratici”

Una rapina in farmacia e poi in fuga a bordo di un taxi. E’ accaduto a Roma dove due banditi con pistola in pugno e i volti travisati da sciarpe e cappelli da baseball hanno cercato di sfuggire alla polizia con questo inconsueto stratagemma. Ma gli agenti sono riusciti ad arrestarli ugualmente.
I due malviventi sono entrati in una farmacia di Via Tuscolana e dopo avere rapinato i proprietari hanno razziato tutto ciò che potevano ai clienti: denaro, braccialetti, orologi e catenine. Nonostante il mascheramento, una dipendente è riuscita a descrivere le sembianze dei due alla volante intervenuta subito dopo il colpo. La segnalazione alla Centrale Operativa, poi la comunicazioni alle auto in zona. Un agente dall’occhio lungo è riuscito a scorgere i due criminali comodamente seduti sui posti di dietro del taxi. Si stavano facendo portare a casa, come dopo un normale appuntamento di lavoro.
L’auto pubblica è stata fermata e i due hanno cercato di nascondere la refurtiva sotto i sedili del mezzo.
Quando denaro e gioielli sono stati trovati assieme a una replica di pistola Beretta 92, priva di tappo rosso, i due sono stati ammanettati, portati al Commissariato Romanina e poi in carcere. Si tratta di due pluripregiudicati per rapina e spaccio. Ora sono accusati di rapina aggravata

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *