Smarrito un prezioso orsetto rosa ai “gonfiabili” L’appello di Carolina, 7 anni: “Mi manca tanto”

Il cartello scritto da Carolina per ritrovare l’orsetto

di Enrico Fedocci

Quando si è accorta che qualcuno aveva portato via il suo orsetto rosa sono state lacrime. Ne sanno qualcosa Silvia e Paolo, i genitori di Carolina, 7 anni, una bimba di Milano che sabato scorso è andata a giocare in un giardinetto vicino alla sua casa, proprio ai “Gonfiabili” di piazza Gramsci. Con lei il pupazzetto compagno di mille giochi, di mille avventure, di mille sogni, il suo amato Brodol, orsetto rosa con cappellino che  le aveva regalato alla nascita la sorella più grande e che Carolina ha avuto accanto fin dai tempi della culla.  Ma anche ora che questa bimba è diventata grande e ha compiuto 7 anni – leggasi 7 anni – non ha dimenticato gli amici di sempre e da quando non ha più con sè l’orsetto la disperazione non l’abbandona. E dire che proprio quel giorno, era il 25 marzo,  prima di recarsi ai “gonfiabili”, Carolina era andata con mamma è papà in Cordusio per salutare il Papa che passava e dava la benedizione.
“La benedizione di Papa Francesco non è servita” ha ripetuto la piccola tra un singhiozzo e l’altro alla sua mamma. 

Brodol, l’orsetto di Carolina

Che fine ha fatto, quindi, Brodol? Il signore che gestisce i “gonfiabili” di Piazza Gramsci a Milano sostiene di aver visto un’altra bimba giocarci. Una bambina piccola come Carolina che forse distrattamente – o magari semplicemente convinta che qualcuno l’avesse smarrito – l’ha portato via. Invece Carolina si era solo allontanata e al suo ritorno non l’ha più trovato. Ma nonostante i 7 anni Carolina è già una bimba combattiva e non si è arresa. Le lacrime hanno ben presto cominciato ad alternarsi  alla speranza e alla voglia di far di tutto per recuperare il compagno di giochi. Così ha scritto un messaggio con cui poi ha tappezzato la zona:

“CHI HA TROVATO UN ORSETTO ROSA?!
Ciao, sono Carolina, ho 7 anni. Sabato 25 marzo 2017 ai gonfiabili di piazza Gramsci una bimba per sbaio lo ha preso. Lo avevo dalla mia nascita, c’ero molto affezionata. Potete chiamarci 3938161941 o restituirlo ai gonfiabili. Grazie! Per me è molto importante. Carolina. GRANDE RICOMPENSA E UN GELATO”
.

Poi un disegno dell’orsetto e una foto con la scritta in maiuscolo “E’ LUI”

In molti si domanderanno cosa c’entra un articolo del genere in una rubrica che si chiama “Cronaca Criminale” in cui generalmente si parla di ben altro. Beh, per una volta si può fare un’eccezione. E se anche voi sperate che Carolina ritrovi il suo orsetto rosa, fate come me, condividete il suo appello e chiedete ad amici o conoscenti. Ritrovare il pupazzo e ridare gioia a Carolina può essere semplicissimo.
Ricordatevi: se abitate nella zona di piazza Gramsci a Milano in zona Sempione/Procaccini, Brodol potrebbe essere nelle vicinanze. 
Chi riuscirà a trovare il pupazzetto avrà due vantaggi: innanzi tutto un gelato buonissimo offerto da Carolina, oltre – sia chiaro – alla sua gratitudine. Ma, soprattutto, avrà la fortuna di rivedere il suo sorriso. 
Beato chi riuscirà nell’impresa.  #ritroviamolorsettorosa

CONDIVIDETE!!!!

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

74 risposte a “Smarrito un prezioso orsetto rosa ai “gonfiabili” L’appello di Carolina, 7 anni: “Mi manca tanto”

  1. Cara Carolina, i tuoi genitori ti devono insegnare che non é con il possesso che si vive felici e che bisogna essere responsabili per gli oggetti a cui si tiene particolarmente. Il fatto che una tua letterina vada addirittura su un periodico nazionale, purtroppo non aiuta questa tesi, facendo solo danni per il tuo futuro

    • Andrea ciao, io capisco perfettamente il lato pedagogico del tuo commento. Ma ti assicuro, che in quella prima pagina (solo di cronaca) leggere una storia di questo tipo mi ha fatto fare un sospiro di sollievo perché abbiamo bisogno anche di questo, di un lato UMANO che sembra proprio non esserci più.. e questo tuo commento purtroppo non aiuta questa tesi, facendo solo danni per chi legge.

    • RISPONDO AD ANDREA – Non credo proprio sia possesso. Un pupazzetto per un bambino è un compagno di giochi. E perderlo è un piccolo lutto. Che la bimba affronterà, se nessuno dovesse riportargli l’orsetto. Quel che mi ha colpito personalmente da giornalista – visto che non sono stati i genitori a cercarmi, ma sono stato io a chiamarli dopo aver letto l’accorato appello di Carolina – è stato il messaggio molto tenero della bimba. Che, al di là del presunto desiderio di possesso da lei evocato, dimostra che una bimba così piccola ha già personalità e le tenta tutte pur di ritrovare “l’affetto” perduto. Quanti bambini se ne starebbero a piangere in maniera improduttiva. Invece, Carolina ha preso carta e penna, si è ingegnata, ha fatto il disegno, ha convinto i suoi genitori, ha tappezzato la zona. Bello, tutto estremamente bello. Per questo ho raccontato questa storia. E io generalmente mi occupo di cronaca nera… una ventata di buoni sentimenti in questo mondo così violento ci voleva. Per me e probabilmente anche per i lettori che sono stufi di leggere solo cose negative.
      Enrico Fedocci

        • Idem…ho regalato alla mia nipotina un pupazzo di Winnie the Pooh quando è nata. Non se ne separa neanche adesso che di anni ne ha 9.

      • Condivido quanto Lei ha ribattuto al signor Andrea, lei ha fatto una cosa gradevole e ogni tanto e’ bello leggere anche questo… per l’educazione della bimba credo abbia due genitori che le possano insegnare tutto….grazie e buon lavoro… Rocco da Reggio Cal.

      • sei proprio un giornalista investigativo come si deve!!!!
        complimenti!!!!
        mi hanno rubato la macchina e non posso piu’ andare al lavoro!!!
        faresti un appello anche per me per favore?
        io senza stipendio non mangio!

    • tutti hanno ragione e nessuno ce l’ha …. la ragione non esiste, ma solo punti di vista, appoggio quello scritto da Andrea, e aggiungo che il ciuccio prima o poi bisogna perderlo, appoggio anche quello scritto dal “giornalista” che difende il proprio operato, altrimenti sarebbe un paziente psichiatrico. Un docente di antroposofia

      • Non difendo il mio operato. Difendo il diritto sacrosanto della bimba di tentare di tutto per recuperare il proprio orsetto. E dei genitori di assecondarla in questo.E’ un’azione molto matura. Non da bambino così piccolo, anche se declinata con la dolcezza e l’ingenuità tipica dei 7 anni.
        Enrico Fedocci

    • io penso che tu abbia avuto un infanzia non molto felice e che questi si chiamano oggetti di transizione,a volte i bambini hanno bisogno di questo.

    • Wow “danni per il futuro” Ma scherzi? Pensa un pò che al contrario di Anto, io un lato padagogico in questo commento non lo vedo proprio…e aimè ne ho studiata parecchia di pedagogia! Ha 7 anni cavoli, ma ragiona un pò, è un piccolo orsetto che lei ha da sempre, che usa per consolarsi, per non avere paura di notte, per addormentarsi, ma dove lo vedi il possesso? A livello affettivo è tanto quanto un animale domestico per altri, quindi se un bambino smarrisce il cane, lasciamo dov’è così impara ad essere più responsabile?

    • Ma per favore….e di una dolcezza unica….assurdo….ha solo 7 anni….magari avessero tutti questa sensibilità. ..

    • Ma che dici. È l’appello di una bambina di 7 anni. Non ragionare da adulto, ma pensa a come ti saresti sentito tu alla sua età. Sembrerà sciocco ma queste emozioni te le pori dietro per tutta la vita. A me è capitato qualcosa di simile a suo tempo e ancora oggi quando vedo quel personaggio in un periodo dell’anno ci ripenso. Non si tratta di possesso ma della sicurezza che certi oggetti ci danno e della gioia ad esso legata

    • Non esageriamo ,stiamo parlando di una bimba di 7 anni che si è distratta non credo che ne vada di mezzo il suo futuro .Ogni tanto fa bene pure leggere queste cose anche se in un periodico nazionale,noi adulti pensiamo di dover insegnare tanto ai bambini,ma più passa il tempo credo invece che siamo noi adulti a dover imparare da loro

    • Andrea, ma che commento è? i danni per il futuro li fanno quelli come te che spezzano i sogni, i piccoli affetti dei bambini. Io penso che anche tu avrai avuto la tua coperta di Linus, ammettilo. su dai

  2. non so se essere più sconcertato dal fatto che si possa commentare questa cosa o se l’aver pubblicato una “……..” simile, a questo punto chiedo anche io, lancio una campagna per poter ritrovare il pasto che milioni di bimbi nel mondo hanno perso, posso mettere l’elenco con nomi e cognomi e relativi numeri di telefono ?

  3. E se fosse stato preso in ostaggio per estorcere del danaro ? molto danaro ? in questi casi le autorità giudiziarie dovrebbero bloccare i conti bancari dei genitori affinchè gli stessi non cedano ai rapitori ….. Dio salvi la regina

  4. ma perché non sapete apprezzare una cosa sincera e semplice come questa e dovete sempre mettervi a pontificare su qualcosa,fate parte di un’umanità inutile e pesante.
    Anrea,Anto e ioche so tutto avete perso un’altra buona occasione nella vostra vita per stare zitti.

  5. Piccola Carolina spero proprio che al più presto ritrovi il tuo magnifico orsetto rosa, mi dispiace nn poterti aiutare nella ricerca, abito lontano da te in piemonte. Sii positiva e l’orsetto tornerà☺☺☺

  6. SCUSATE, PRIMA HO RISPOSTO BREVEMENTE AD ANDREA, UNA PERSONA CHE HA ARGOMENTATO UNA SUA POSIZIONE IN MANIERA SENSATA ED INTELLIGENTE, ANCHE SE DAL MIO PUNTO DI VISTA NON CONDIVISIBILE. MA ORA GLI HATERS STANNO SOMMERGENDO LA CASELLA POSTALE DEL SITO CON MESSAGGI DELIRANTI SULLA QUESTIONE. MESSAGGI PER NIENTE ARGOMENTATI DI CHI CRITICA NON SAPENDO COSA STA DICENDO. MESSAGGI, QUINDI, CHE NON SARANNO PUBBLICATI. GRAZIE

    • non vorrei infierire ma qualcuno di questi ti è scappato…
      Marco il 3 aprile 2017 alle 11:48 scrive:
      Penso proprio che abbiate avuto un’infanzia davvero brutta per non intenerirvi davanti ad una storia simile… tutti professori, psicologi, super esperti di educazione… “il possesso bla bla”… Ridicoli.
      fossi in te questa pagina la rimuoverei direttamente. e’ degenerata.

  7. Penso proprio che abbiate avuto un’infanzia davvero brutta per non intenerirvi davanti ad una storia simile… tutti professori, psicologi, super esperti di educazione… “il possesso bla bla”… Ridicoli.

  8. incredibile come esistano persone che passano la vita a odiare e a diffondere negatività. Il giornalista ha solo riportato una bellissima storia, che fa sorridere e porta un po’ di umanità in giornate contraddistinte dalla cronaca nera e dalle notizie negative. Agli haters dico:uscite di casa, mollate lo smartphone e smettetela di vivere con l’acidità di stomaco che vi contraddistingue. Brava Carolina, bravo Enrico, grazie per averci fatto sorridere un po’ (la prossima volta non li leggo i commenti, mi rovinano la giornata).

    • bellissima storia!?!?!?
      ma diamogli un Pulizer!
      ah No, sarebbe meglio un Nobel per l’aiuto al ritrovamento degli oggetti smarriti!!!
      ahahahaha che ridere
      (freddura dura a dismisura)

  9. Non è possibile che ci siano persone che fanno certi commenti, senza nemmeno guardare al lato umano di questo articolo.
    Come si fa ad essere così insensibili??
    Auguro di cuore alla piccina di ritrovare il suo orsetto… e spero che il giornalista possa ritagliare una piccola parte del suo spazio per farci sapere come è finita.

  10. Basta leggere quello scritto da tutti per evidenziare come ognuno voglia che il suo scritto sia quello della ragione, tralasciando il motivo di questo post leggo solo avversione verso il prossimo che sottolinea come sia inutile argomentare su questa questione e probabilmente anche su altre, senza un confronto diretto le persone si esprimono senza remore e senza il minimo di educazione (cosa che non farebbero mai di persona) questo vale anche per l’ultimo post scritto tutto a caretteri maiuscoli segno di una leggerrezza e mi permettero di dire ingenuità… cancellate pure tutti i post che volete, comunque chi è dietro la tastiera rimane quello che è ……. ovviamente me compreso che sto sprecando tempo prezioso …..

  11. Ho 2 bimbi anche io e so cosa signidica, è la bellezza e la naturalezza di essere bimbi,quella che purtroppo col passare del tempo si perde,e giusto che sia così fa il suo lavoro di essere bambina,spero lo possa ritrovare pur di regalare felicità e un sorriso ad ogni bimbo sarei disposto,nel caso non lo trovasse a comprarglielo uguale e dirgli che l ho TROVATO!!

  12. Mamma mia! È una bambina di 7 anni che cerca il suo orsetto!!!non dovrebbe farlo???ma le persone non sanno fare altro che polemizzare sempre e su tutto??la pace nel mondo…la.bambina è materialista????ma davvero qualcuno scrive questo??siete patetici. Per una volta che non si parla di omicidi….Per fortuna! È solo una bambina e i genitori fanno bene ad appoggiarla ed aiutarla!e spero che lo ritrovi! Forza piccolina!!!

  13. Ma cosa c’e di male in aiutare a una bambina di solo 7 anni a trovare il suo giocatolo e cosa centra con il bambini che no hanno di mangiare al quale io rispetto . E solo un gesto carino e basta no posso pensare a tanta insensibilità .

  14. Se mia moglie di 38 anni perdesse il suo baobao sarebbe capace di suicidarsi!
    È un orsetto che l’accompagna da quando è nata, e al nostro piccolo ne ora ha 8 anni ne abbiamo regalato uno (chiamato orsetto) che non abbandona mai nemmeno lui. Capisco la bambina! Ma sono sicuro che lo ritroverà!

  15. Voi che criticate e fate tanta filosofia sembrate tutti professori: cosa insegnate ai vostri figli? secondo me non avete, ecco perchè parlate così.
    Io trovo che da parte dei genitori, averla appoggiata a fare una cosa simile (utile o meno, questo può essere discutibile per svariati motivi che non stiamo ad elencare perchè non è il post giusto) sia un grosso insegnamento: non arrendersi mai e non piangere sul latte versato ma reagire più forti di prima e prendere insegnamento dai propri errori.
    E’ un insegnamento per nulla facile ne per chi lo riceve e ne per chi lo spiega.
    Forse la bimba Carolina ha capito che non deve più lasciare nulla in giro e la prossima volta starà più attenta, ma i genitori le hanno insegnato bene a reagire con forza.
    Io mi sono commosso leggendo l’articolo e la lettera e sono molto contento che il giornalista l’abbia stampata e son contento che ci sono ancora persone che sanno insegnare dei buoni principi.
    Bravo e grazie.

  16. Certa gente è’ cattiva d’animo….
    Ecco il perché’ di certi commenti…
    Forza Carolina, sono sicuro che ritroverai il tuo orsetto.

  17. Non è una storia per ridere o piangere e scannarsi a colpi di messaggi, è una semplice richiesta d’aiuto per ritrovare l’orsetto. Che differenza fa se è su volantini, riviste, internet o tv? Tutto può avere spazio. Non è obbligatorio leggere e commentare ogni notizia che ci capita sotto gli occhi!

    • Pubblico questo commento solo perché rivolto al sottoscritto e non ai protagonisti della storia che racconto. Questo purtroppo il livello. Il grande Umberto Eco aveva ragione.

    • E tu sei sicuramente uno dei tanti coglioni che un articolo non lo ha mai letto e da fuoco alle polveri tanto per dar senso ad una vita di merda… povero fallito

  18. almeno prima di banalizzare e generalizzare sull’operato altrui abbi almeno le palle di firmarti codardo vile da tastiera.

  19. Che bello poter ancora sognare come i bambini .
    Grazie al giornalista per questa piccola notizia che mi fa ancora vedere quanto sono meravigliosi è vero i bambini
    Cara Carolina ti auguro di trovare il tuo piccolo orso e non smettere mai di lottare per i tuoi sogni ,tutti avremmo bisogno di sognare di più
    Grazie a Carolina per averci dimostrato la sua maturità .

  20. Il tempo dissolve il superfluo e conserva L’essenziale: la bambina, i genitori, il giornalista, l’orsetto e l’amore….

  21. Siete quasi tutti assurdi…una piccola bimba sta semplicemente cercando il suo orsetto….qnti di voi metterebbero un annuncio se smarrissero un cane??TUTTI!!!!?ma smettetela….tanta morale per cosa? Certo….forse per voi è molto meglio leggere di uno che ha ucciso la propria ex…di un bimbo violentato..dell isis che ha colpito ancora..di un treno che deraglia…tutto molto piu adrenalinico!!!!se nn vi piace qsto genere di annuncio passate avanti…piuttosto che criticare chi pubbljca o addirittura i genitori.

  22. Ma x favore……magari ce ne fossero ,e ce ne fossero stati , tanti di bambini con l’ orsetto. ….forse poi andrebbero in discoteca solo per puro e sano divertimento……viste le recenti cronache. Dietro quell’ orsetto si apre un mondo…….!!!!!!!

  23. Caro Fedocci, ho condiviso con piacere e tanta speranza l’appello di Carolina. Faccio il tifo per il ritrovamento dell’orsetto e auspico che Carolina cresca senza perdere qursta sua stupenda determinazione. Brava Carolina e bravo Fedocci…hai fatto una bella cosa e altrettanto belle sono le tue risposte a chi critica. Condivido il tuo pensiero

    • Comunque vada, sarà un successo. La bimba ha già dato dimostrazione di essere in gamba. Naturalmente, se dovesse saltar fuori l’orsetto si fa una festa.

  24. A 7 anni è giusto sognare, sperare e amare incondizionatamente anche un peluche a 7 anni è concesso! Quindi lasciamo in pace questa bambina che altro non vuole che ritrovare il suo adorato peluche. E forse dico forse l insegnamento sta nel mostrare alla bambina che non bisogna arrendersi difronte alle difficoltà. Poi ognuno al suo punto di vista.

  25. ma andate a lavorare che come genitori non valete una cicca masticata.
    vergognatevi a pubblicare una cosa del genere con quello che succede oggigiorno. è colpa della disinformazione se siamo arrivati a questo punto.
    grazie mille.
    P.S.
    c’è la gente che scompare ogni giorno e voi parlate di BRODOL? VERGOGNA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *