Anche una Porsche per infangare Marita Comi Moglie di Massimo Bossetti sempre nel mirino

di Enrico Fedocci
Qualcuno, magari tra le mie colleghe, ora dirà che questo articolo lo sto scrivendo perché “Marita è bella” e “perché me ne sono infatuato”, “crisi di mezza età”, le “scalmane”… etc, etc, etc.
Cose già sentite all’indomani di altri miei articoli simili scritti a difesa di un principio di rispetto dei fatti e delle persone. Ho difeso Marita, sì. Ho difeso anche Bossetti, se è per questo,  ma – soprattutto – ho voluto difendere la realtà, la verità.
Marita è bella e quindi per questo viene difesa? Opinioni. Forse ai malevoli fa comodo pensarla così. Io credo, piuttosto, che proprio questa avvenenza le procuri più danni che vantaggi: è diventata il bersaglio preferito di certa stampa che, pur di parlar di lei, di pubblicare le sue foto, le attribuisce di tutto. Anche cose assolutamente irrilevanti: come l’auto con cui è arrivata venerdì in udienza, una Porsche Panamera guidata dal consulente della difesa Ezio Denti. 
Ho letto l’incredibile, ho sentito di peggio: “Marita arriva a bordo di una macchina di lusso”, addirittura ho udito con le mie orecchie lo stravolgimento della realtà, secondo cui “Marita è arrivata in tribunale alla guida di una macchina di lusso”.  Ed ancora: “Abituata al furgone non le sarà sembrato vero cambiare mezzo di locomozione”. “Un’auto targata Principato di Monaco? Marita ora pensa alla bella vita…”
Una vergogna. Giornalismo ingenuo o proprio spazzatura – lascio decidere a voi – che associa due elementi senza interpretarli.
Allora, ricostruiamo: è pacifico che tutte le volte che Marita Comi è arrivata in udienza sia stata accompagnata da Ezio Denti. Una volta con la sua macchina, una volta con quella di Denti (una macchina più sobria, non la Porsche che era stata data in prestito da un amico) e questa volta, appunto, a bordo della sportiva quattro porte della casa di Stoccarda.
Immagino che Denti abbia detto a Marita, “Passo a prenderti” e non “Passo a prenderti con la Porsche”. Quindi, in una delle giornate più delicate per il processo al marito che rischia l’ergastolo, credo che Marita Comi sia salita a bordo dell’auto senza discutere. Probabilmente notando il lusso della stessa, o magari – come capita a tante donne che conosco – non riuscendo manco ad apprezzarne le differenze.
Forse sarebbe salita su un trattore con la stessa noncuranza.
Se proprio dobbiamo fare una critica, e la facciamo volentieri, a sbagliare eventualmente è stato proprio l’investigatore privato Ezio Denti che non ha saputo – o non ha voluto – valutare le conseguenze ad un simile gesto facilmente prevedibili. A chi scrive viene quasi il sospetto che Denti, magari in cerca di una ribalta e di nuova visibilità, abbia voluto usare quell’auto proprio per far notizia, per farsi riprendere con Marita e l’auto e finire così in tv e sui giornali. E questo mio sospetto deriva anche dal fatto che, questa volta, Denti non ha messo l’auto nel solito parcheggio distante dal tribunale, ma proprio davanti alla sede giudiziaria, quindi in bocca a giornalisti e ad operatori televisivi. Impossibile non notare quell’auto color bronzo. Impossibile non vedere Marita a bordo. Ai più spregiudicati può venire la tentazione di trasformare questo episodio in una notizia forzata, ovvero “Marita che fa la bella vita, mentre il coniuge rischia l’ergastolo”.

Ma perché questa donna viene tanto attaccata dalla stampa?
In fondo è stata accanto al marito in ogni momento di questa vicenda giudiziaria.  E non lo ha fatto per partito preso, solo perché aveva necessità di difendere il coniuge e padre dei suoi tre figli: sono le intercettazioni in carcere che lo dimostrano. Dubbi ne ha avuti e gli inquirenti se ne sono resi conto. Di domande ne ha fatte parecchie: per capire, per rendersi conto, per cercare di stanarlo e scorgere, magari da una risposta affrettata o dagli occhi che si abbassavano su una domanda più diretta, se davvero Massimo Giuseppe Bossetti potesse avere ucciso la 13enne Yara Gambirasio. E lei, Marita Comi, che lo ha sposato nel 1999, che con lui ci sta da più di 20 anni è certa di avere trovato la verità nelle sue parole e nei suoi occhi: “Massi è innocente, lo avrei capito, lasciato, interrompendo il rapporto anche per proteggere i figli”. Questa non è certamente una prova di innocenza, ma la dice lunga sulla buona fede di questa donna.
In molti si sono stupiti di vederla ancora in aula, se non altro per quelle lettere, piuttosto pesanti ed intime, scritte dal muratore di Mapello ad una detenuta del suo stesso carcere, tal Gina, con cui il 45enne scambiava effusioni epistolari.

I figli di Massimo Bossetti accompgnati dalla madre escono dal carcere

I figli di Massimo Bossetti accompagnati dalla madre escono dal carcere

Un duro colpo per Marita che – nonostante tutto e nonostante tutti – continua a rimanere accanto al proprio uomo, portando ogni settimana i figli in carcere, affinché il padre possa mantenere un legame forte con i suoi tre piccoli. A dire il vero, dopo la pubblicazione delle lettere, Marita Comi ai colloqui non c’è  andata per due settimane di fila. Poi il buon senso ha prevalso, l’amore coniugale, anche se messo a dura prova dalle sbarre, si è ulteriormente rafforzato e lei ha ripreso ad essere moglie attenta e premurosa. Un’impresa non facile. Forse più semplice sarebbe stato scappare. Ma lei, per se stessa e per i suoi tre figli, non ha mollato ed è restata nel posto più scomodo ed impopolare: accanto al suo Massi.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

75 risposte a “Anche una Porsche per infangare Marita Comi Moglie di Massimo Bossetti sempre nel mirino

  1. STA GENTE IL SENSO DEL PUDORE NON SA DAVVERO COSA SIA, ANCHE FOSSE ARRIVATA COL CARRETTO DEI GELATI AVREBBERO AVUTO DA RIDIRE. CHE SCHIFO CERTA STAMPA, SAREBBE DA CARCERARE

  2. io ero l baby sitter di un signore che ha una concessionaria e quando la mia vecchia era dal meccanico ecc me ne dava una delle sue la gente parla xche ha la lingua in bocca e non il cervello collegato

  3. Perché parlate di lei come di una moglie devota ed innamorata ? Mi vien da ridere, aveva almeno due amanti ….
    Fosse stata una racchia avrei voluto sentirli certi commenti

  4. Tutto !!!! Fin da subito!!! Ogni piccolo elemento di vita ordinaria ha contribuito a rendere Bossetti e la sua famiglia colpevoli ideali!!! Ciò che assurdo, é perché nessuno abbia fermato questo scempio!!!

  5. Cara Daniela a te viene da ridere??? A me da piangere invece!!! A pensare al patimento e all’ingiustizia di questa famiglia!! Le persone come te speculano sulla vita degli altri!!! Un ingranaggio infernale nel quale tutti noi potremmo essere stritolati!!! Ci hai pensato????

  6. Intanto che bossetti sia innocente o colpevole non lo sappiamo sicuramente tu ed io.
    Ho detto, e ribadisco che trovo ridicolo santificare una donna che comunque aveva relazioni extra coniugali. Detta così ti piace di più ?

  7. più passa il tempo e più rimango perplessa mai come in questo caso sono state fatte indagini mai fatte per altri delitti altrettanto efferati, ho l’impressione che ci voglia a tutti i costi un colpevole che facesse clamore e anche questo accanirsi in modo feroce verso la famiglia di bossetti non fa altro che confermarmi questa opinione. Un po di rispetto almeno per i figli di bossetti che sono stati buttati in un tritacarne terribile

  8. Rispetto per i figli ? Parole sante. E magari se mamma, sorella e moglie evitassero di fare in modo di finire sui giornali e in ogni trasmissione sarebbe meglio. La loro vita in pasto ai giornalai l’hanno messa loro.
    Se vivessi una tragedia del genere fuggirei da ogni giornale e giornalista

  9. E comunque personalmente sono certa dell’innocenza di Bossetti!!! Se non altro per ciò che è stato costruito ad arte per incastrarlo!!! Indizi inesistenti e forzati!!! Più falsi dei soldi di monopoli!!! Se poi tu Daniela non riesci a vedere tutto questo be credo attenga alla tua capacità di discernere!!!

  10. Daniela tu sei il classico esempio delle persone descritte dall’articolo.
    Hanno sbattuto il mostro in prima pagina, e la gente come te si sente in dovere di giudicare e criticare tutti e quanto gli sta attorno sulla base di che cosa?
    Voi sapete tutto, siete certi di tutto, vi nutrite degli scandali e poi dite che sono loro che si mettono sotto i riflettori.
    Questo è il secondo sport degli italiani, colpevolizzare la donna per le (presunte) colpe degli uomini.
    Che pena!

  11. Cari Luana e Nero, io non sbatto proprio nessuno in prima pagina.
    Mi domando tutte le vostre certezze da cosa derivino…. Ah sì , avete fatto le indagini, avete avuto modo di leggere le carte, di analizzare i reperti etc…
    Non ho MAI detto che bossetti sia colpevole, anche perché non lo so , come voi del resto. Ma voi vi mettete sopra tutto e se qualcuno non la pensa come voi, apriti cielo, la verità ce l’avete in mano solo voi. Ma la libertà di pensiero dove sta?

  12. Buonasera
    Caro dott. Fedocci, questo è il classico esempio all’Italiana. Non essere capaci di guardare in casa propria, ma giudicare il prossimo non per quello che sono e rappresentano, ma per quello che possiedono. Marita Comi è la moglie di un uomo imputato per la morte di una ragazza e di conseguenza, tutto quello che lei fa o possiede, viene giudicato a prescindere. Il fatto che sia una brava mamma, non importa a nessuno. Quello che importa è il fatto che sia la compagna di un presunto assassino. Se poi aggiungiamo il fatto che sia una bella donna, questo dettaglio suscita invidie da parte del popolo femminile. Molte vorrebbero essere come lei, purtroppo non lo sono, ed allora scatta l’infame giudizio. Se aggiungiamo il fatto che si sia presentata in tribunale con la Porsche, aumenta ancora di più le invidie della gente. Sono certo che presentandosi con una 500, tutto questo clamore non avrebbe avuto esito. Non dimentichiamoci una cosa. Su fatti del genere, i giornalisti ci vanno a nozze, Dovremmo imparare a guardare all’interno di casa nostra e prima di giudicare il prossimo, farlo con la nostra vita. Ho letto una frase in un commento, detto dalla sig.ra Daniela. “Se vivessi una tragedia del genere, fuggirei da ogni giornale e giornalista”. Detta così, non trovo nulla da obbiettare ed è una frase che merita rispetto. Purtroppo la vita, riserva una montagna di sorprese. Quando si ha un marito dietro le sbarre e si hanno due figli da mantenere, le cose cambiano drasticamente. Ti viene offerta l’opportunità di essere intervistata in varie trasmissioni televisive e come ricompensa, ti vengono offerti un sacco di soldi. La scelta non è semplice. Rinunciare ai tuoi figli, o avere il rispetto delle persone ? la risposta dovrebbe essere ovvia. Perciò giudicare l’operato di una donna, colpita da una simile tragedia è stupido. la cosa terribile è una sola. Quando succedono fatti del genere, si parla per anni di quelli che sono rimasti, ma ci si dimentica di quelli che non ci sono più. In tutto questo, c’è solo una persona che ha pagato, la povera Yara. Ma di lei, non ne parla mai nessuno. Questa è l’ipocrisia che contraddistingue gli Italiani. Buona serata.
    Cordialmente.

  13. Daniele sei ridicola e faresti meglio a stare zitta, dato che dimostri soltanto la sua bassezza morale. Dici che non sai se Bossetti sia colpevole o innocenti, e poi parti attribuendo a sua moglie amanti certi, solo perché la procura ha paventato tale ipotesi. E poi vogliamo parlare di moralità, se una famiglia fosse in crisi certe cose sono più che comprensibili, andiamo forse a vedere nella tua vita, a vedere se hai amanti, o simpatia o se magari non fai la gatta morta con la gente che incontri.

  14. Spero che Miss Luana abbia le prove di quello che afferma e cioè che il Bossetti è stato incastrato, altrimenti è giusto che gli inquirenti tutelino adeguatamente la propria immagine

  15. Sai Daniela non abbiamo fatti indagini ma abbiamo seguito il caso fin dall’inizio e siamo abbastanza intelligenti da capire!!! Riguardo a te sei il classico esempio di persona che beve tutto ciò che viene propinato!!! Tranquilla sei in buona compagnia:tantissime persone ragionano come te!!! Ed è molto triste!!!

  16. Remo, piano con le parole perché io e lì non siamo né amici né semplici conoscenti . Finora qua nessuno a offeso chi scrive o chi legge per cui ridicola e immorale lo tenga per qualcuna della sua famiglia.
    E non sto zitta, chi sei? Il duce? Cafone maleducato

  17. come la giri la giri è sempre una frittata..la signora ha toppato alla grande.. se avete la pazienza di aspettare vedrete il prosiego di questa storiaccia… con il cavalier servente è stata vista più di una volta… e forse fà bene visto che il marito accusato di omicidio altro non sà fare che scrivere cose oscene ad una carcerata.. invece di scrivere ai suoi figli..x me questa è la risposta della moglie… poteva andare con la sua miserabile station wagon e invece ha spaccato con la PORCHE… il sillogismo mi fà ridere…

  18. Tranquillo Simone, la signora Luana ha seguito il caso fin dall’inizio quindi lei sa tutto.
    Quanta superbia e soprattutto quanto livore e disprezzo nei confronti di chi, forse, la vede diversamente.

  19. Scusate ma perchè scagliarsi così contro Daniela, che non ha detto che Bossetti è colpevole o innocente, anzi non ha parlato affatto di Bossetti, ma della moglie, che obbiettivamente non è accusata di nulla, ma che altrettanto obbiettivamente aveva degli amanti, cosa non illegale certo, ma non tale da farti defnire una povera martire a cui viene buttato fango addosso

  20. Io non capisco questo accanimento verso le persone che dicono la propria contro Bossetti o la moglie su questo caso,vorrei vedere se queste persone che danno per scontato che Bossetti e’ innocente fosse successo alla loro di figlia se ne hanno una,e ci sia un indagato cosa direbbero……….questo non e’ il grande fratello ma un orrore da risolvere perciò io credo che si…dire la propria va bene ma convincere le persone del contrario ….sia un’altra storia…….

  21. Ritengo che venire con il suo consulente avvocato proprietario della porsche non sia etico. Poteva rifiutarsi di salire.
    Inoltre la moglie del consulente vedendo che spesso la Comi va alle udienze in tribunale in macchina di suo marito potrebbe ingelosirsi.
    Perche’vanno spesse insieme in macchina in tribunale?
    Sarebbe piu opprtuno che ognuno andasse con la rispettiva macchina.

  22. Daniela scusa, ma di quali MIE certezze parli?
    Io non ho detto che TU sbatti qualcuno in prima pagina, ho detto che i giornali sbattono il mostro in prima pagina e che quelli come TE si nutrono dei pettegolezzi e degli scandali e si ergono a giudici e criticano e giudicano e sanno tutto. E la moglie è “cattiva” per forza di cose perché è sposata con il mostro.
    Sei TU che ti metti sopra tutto e non accetti chi ha un’opinione diversa dalla tua. Se la libertà di pensiero vale per te, deve accettare che valga anche per chi non la pensa come te.
    Io non so se Bossetti sia colpevole o no, però non giudico la moglie perchè è una cattiva madre (su quali basi, la conosci personalmente?), che ha due amanti, va in giro in porche piuttosto che su una panda, che la famiglia è sempre in televisione, etc. Proprio non me ne frega niente, quello che fa la moglie sono fatti suoi, e sì Monica se ipotizzi che la signora ha due amanti e lo gridi ai quattro venti è gettare fango addosso ad una persona, anche perché tutto questo esula dall’omicidio della povera Yara.
    Dovresti piuttosto porti qualche domanda, per esempio, sulle immagini taroccate del furgone del Bossetti. Non su cosa abbia fatto o meno la moglie o su come si comporta.
    Ripeto, sei l’esempio più calzante (a quanto pare assieme a Monica), delle persone descritte dall’articolo del sig. Fedocci.

  23. E Monica, ti faccio notare che l’oggetto della discussione non è la colpevolezza di Bossetti, ma il gettare fango addosso alla moglie, infatti il titolo dell’articolo è: “Anche una Porsche per infangare Marita Comi Moglie di Massimo Bossetti sempre nel mirino.”

  24. luana rossi Scrive:
    29 maggio 2016 alle 19:08

    Non ho detto che Bosetti, ha commesso il reato. Ti facevo i complimenti perchè non interessa e non è attinente quello che fa o che ha fatto la moglie.

  25. Uomini fate i bravi quando due donne litigano vi consiglio di stare lontani.

    Daniela e Luana, che ne dite se vi offro una cena?

    La vita è bella e lo è anche quando è litigarella ma non troppo.
    🙂

  26. non c’è nessun caso da risolvere, però alcuni post di questa discussione non hanno fato che confermare quanto dice il sig. Fedocci nel suo articolo.

  27. Sono d’accordo con Daniela e voglio poterlo dire perché ritengo di avere gli stessi diritti di tutte queste persone che hanno la verità in tasca, solo perché guardano i programmi in TV e leggono due articoli in croce. Rispetto in primis per chi ha lavorato alacremente su questo caso e continua a farlo, perché non dimentichiamo che è morta una bambina, e che importanza ha se Marita è bella o brutta.
    Sicuramente non possono, né Marita né tantomeno il marito dare lezioni di moralità.
    E questo a prescindere dal resto.

  28. Io ho letto tutti i vs commenti.
    L’unica cosa da dire è : ma la madre di yara come ha visto tutto ciò, per me è una mancanza di rispetto questo inutile esibizionismo.
    Se Bossetti è ancora in carcere un motivo ci sarà.
    Va bene che è il marito, va bene che è il padre dei suoi figli, ma se fosse vero…..tutto ciò …..è giusto difendere un mostro ?.
    Allora io moglie , comunque nel dubbio fino alla fine, avrei un pò più di rispetto per la famiglia della vittima.
    Non sono loro le vittime…….almeno non in questa fase del processo.

  29. mah…..
    mi chiedo fino a quando dovremo leggere ed ascoltare pareri cosi contrastanti tra di loro quando il vero punto e che una bambina e morta? nessuno se lo ricorda a prescindere da chi sia stato? provare a pensare alla bimba e solo a lei costa fatica ?
    buongiorno

  30. Luana su questo sono d’accordo la “sua” vita può darla a chi vuole. Diciamo che è un pò come la storia di Berlusconi. A me interessa il politico e no la sua vita privata.
    In questo caso aspetto la cassazione per dare un mio parere su bosetti. Sulla moglie invece mi sono già espresso.

  31. Le male lingue o l’ignoranza non ha confini ma forse io sono l’unico a pensare che il particolare, mi riferisco al DNA, dopo esami su esami…………………non sia al 100% il suo?. Lì sìì………………..altro che Panamera!, parlo dei danni ai quali lei e il marito facciano richiesta risarcimento!.Penso ai milioni di euro con cui l’avvocato suo arrivi a battere cassa!,sembrerà assurdo ma in questo processo è accaduto il tutto e non escluderei pure questa ipotesi.Però le mie convinzioni rimangono tali perchè rimarrei stupito se l’accusa avesse solo quello come prova regina?;almeno stando a ciò che riportano i giornali.Credo infatti che il proseguo di tutto l’impianto accusatorio,crollerebbe come un castello di carta,non sono esperto nel campo DNA ma…………………..o l’accusa è ben preparata con prove più che inattaccabili, o si assisterà al toppaggio mediatico-giuridico da cui uscirne sarà dura!. Ma se non sia stato lui?, chì è il vero colpevole?, il tunisino?, o chì altri!?.

  32. sì sì, ma per coerenza avrei almeno chiuso il pezzo limitadomi a parlare di “buon senso”, ché a ricamare in stile Harmony di ritrovato e rinnovato amore coniugale, cure e premure si fa lo stesso identico esercizio di fantagiornalismo di chi ipotizza l’opposto.
    caro Fedocci, non esageri, perché una donna è capacissima di rimanere solidamente accanto al padre dei suoi figli pur nel dubbio generale su una si lui qualsivoglia colpa e forse anche oltre… ma stia pur certo che quantomeno difronte alla palese responsabilità di essere stata tradita proprio nel mentre lei dava il suo costante, sistematico, prezioso ( e indubbiamente faticoso) supporto di moglie gli revoca di botta, e per sempre, lo status di “Massi suo”.
    perciò, se vuole che si lasci in pace Marita lo faccia anche lei evitando di caricarla dell’ onere di un’ aura da madonnina, ingiusto tanto quanto quello da “Marita che fa la bella vita” e casomai si prepari a non stupirsi più di tanto se un domani lei una vita se la rifarà davvero senza il “suo Massi”, a prescindere che esca o meno di prigione.

  33. nero57, l’unica cosa certa e’ il DNA trovato. fino a che B. non riuscira’ a spiegare come c’e’ finito, direi che dubbi non dovrebebro esserci sulla colpevolezza. non fatevi infinocchiare dalle chiacchiere dell’avvocato difensore. lo stesso DNA e’ quello che ha permesso di provare che B. era figlio illeggttimo. adesso quel DNA non va bene piu’ per provare la colpevolezza? se il DNA non vale piu’ allora ci dovrebebro essere sol ocondanne in flagranza di reato.

  34. ripeto ancora che l’oggetto della discussione non è l’omicidio di Yarai, ma il gettare fango addosso alla moglie, infatti il titolo dell’articolo è: “Anche una Porsche per infangare Marita Comi Moglie di Massimo Bossetti sempre nel mirino”

  35. Bla bla bla!!! Esistono madonnine??? Non credo!!! E meno male!!!non penso lo siano neppure coloro che criticano Marita Comi!!! In questo paese ahimè c’è più bigotti che esseri pensanti!!! Concepisco altresì che si getti fango su Massimo Bossetti almeno fino a quando non sarà risolto enigma del DNA, privo di una sua parte, il mitocondriale!!! Anomalia come é stata definita, che non esiste in natura!!!La prova non è ripetibile!!! Bene Massimo Bossetti é innocente fino a prova contraria!!!

  36. Secondo me come prima cosa mi chiedo se è giusto detenere una persona in carcere senza prima essere stata giudicata, posso capire un periodo per evitare l’inquinamento delle prove ma nel 2016 ci sono altri metodi di sorveglianza, tanto più che da libero sarebbe più facile che commetta qualche errore per liberarsi da prove che ancora potrebbero essere presenti.
    Seconda cosa Maria Comi è un essere umano con tutte le fragilità del caso, il problema è nelle persone, chi dentro e chi fuori da quella macchina, che ne approfitta.
    Terzo, forte solidarietà ai figli che subiscono tutto questo.
    Yara, spero che in cielo tu possa trovare tutta la felicità che ti è stata negata in questa vita.

  37. Secondo me Marita fa bene a comportarsi così, ha tre figli da accudire un marito che rischia grosso. Quindi cerchiamo di lasciarla in pace, con i suoi grossi problemi. In
    quanto a bellezza meglio per lei.

  38. Secondo me Bossetti è colpevole c’è la sua firma sugli indumenti della povera Yara
    piantamola di dire che è innocente. Le prove della difesa non hanno alcun fondamento
    Il team difensivo non ha saputo fornire prove scientifiche. La strategia della difesa è quella di suscitare dubbi e dialogando attraverso i mass media getta fango sul lavoro
    degli inquirenti. La sua difesa poggia sul nulla.
    Se Bossetti è rimasto in carcere perchè potrebbe ricomettere lo stesso reato, infatti l’ha dimostrato scrivendo lettere oscene alla detenuta Gina. E fissato.
    Poi non Vi lamentate se i magistrati lasciano in giro persone pericolose come è gia successo.
    Per quando riguarda la povera Marita Comi è lei stessa che si e messa in evidenza attraverso inteviste in televisione, foto in costume sulle copertine di Gente.
    Dalle intercettazioni pare per poter pagare il team difensivo.
    Comunqe chi si mette in evidenza deve sa che verrà criticata.
    Lei sta accanto al marito solo per poter salvare l’onore della sua famiglia anche se in cuor suo sa che e colpevole lo dimostra il suo DNA
    Ma ormai nessuno ha la dignità di dire la verità e ammettere le proprie colpe.

  39. caro nero57 sei tu il primo/la prima che hai tirato in ballo l’omicidio di Yara dicendo che in tutta questa vicenda “l’unica cosa certa è la quantità di palta buttata addosso alla famiglia Bossetti”. potevi risparmiarti di dire “l’unica cosa certa” se non volevi titrare in ballo l’omicidio. invece hai voluto metter in dubbio tutto il resto. quindi non ti lamentare dei comemnti di reazione. chill-out 😉

  40. luana rossi, la prova contraria si chiama DNA. la storia del DNA mitondriale e’ tutta fuffa montata per insinuare il dubbio e fare leva sui media. mi sembra di assistere al processo di OJ Simpson.
    ma scusate, il DNA trovato su Yara e’ inequivocabilemnte quello di B., tanto e’ che grazie ALLO STESSO DNA, si e’ scoperto che era figlio illeggittimo (cosa poi confermata).
    quindi fatemi capire, per voi il DNA va bene per accertare la paternita’, ma non come prova in un omicidio?
    allora a questo punto neppura una fotografia colto sul fatto sarebbe prova. potrebbe essere pura rassomgilanza, un sosia…ma fatemi il piacere.

  41. poverina se aspettava CHI L’ HA VISTO………..andava ancora col furgone…………..invece grazie ad ESCLUSIVE di certe RETI ecco la macchinona………

  42. Gc: In ogni paese civile quando una prova non è ripetibile é NULLA!!! Fino a prova contraria il dna così anomalo, che è bene ricordare non esiste in natura, può essere soggetto a contaminazione umana o essere anche un prodotto genetico di un fratellastri di Bossetti!!! Non si condanna una persona se non si è percorsa ogni possibile alternativa!!!

  43. Amy: Mi spieghi per cortesia l’associazione famiglia Bossetti-moralità???Dal mio punto di vista nessuno può permettersi di dare lezioni in merito!!!Di solito chi lo fa é egli stesso marcio fino al midollo!!!

  44. Io penso che si dovrebbe comprendere la situazione drammatica che sta vivendo Marita con i suoi figli. Il resto non conta. Anzi si dovrebbe tutelare Bossetti che è in carcere da tanto tempo. Secondo me dovrebbe stare agli arresti domiciliari assieme alla sua famiglia. Dove volete che scappi? So che ci sono oltre il Dna altre prove importanti ma non mi sembra giusto che resti in carcere fino a che non sia condannato.

  45. luana rossi, non hai la minima idea di cosa sia il DNA e del suo potere identificativo. e’ molto ma molto ma molto piu’ probabile torvare una persona con le impronte digitali identiche a Bossetti che un DNA nucleare identico (incluso fratelli e sorelle). il test non e’ stato riproducibile a causa di mancanza di campione, non perche non riproducibile in laboratorio a causa di procedure sbagliate.
    e comunque l’identificazione di B. e’ stata fatta con il DNA nucleare. il DNA miotocondirale infatti contiene solo informazioni genetiche della madre.
    il DNA mitocondirale e’ usato di solito come prova a supporto e ha limiti ben noti ed un potere identificativo minore del DNA nucleare. di solito si usa quando il campione non permette di estrarre DNA nucleare. ma qui mi sembra che l’identificazione di B. con il DNA nucleare e’ inequivocabile.
    se poi volete la fotografia di un inputato mentre ammazza una persona…allora avremo molte poche condanne….

    FYI
    “The inability to use mtDNA in quite the same way as nuclear DNA highlights its value as a “piece of the puzzle,” meaning that mtDNA almost always supplements other information in the theory of the crime and that evidence tested by this method would rarely be the only evidence.”

  46. Giuseppe, in liniea di massima hai ragione. Ma il DNA in tutti i paesi civili e’ una prova schiacciante, la prova regina. cio’ significa che c’e’ gia’ la quasi ceretezza di colpevolezza. quindi qui si sta parlando di mandare a casa uno che molto probabilmente ha ammazzato una ragazzina.
    fosse stato un processo inidiziario ti avrei dato ragione al 100%.
    non tutti gli imputati sono uguali. per questo c’e’ un giudice che decide a chi concedere i domiciliari e a chi no. non esiste solo la ossibilita’ di fuga o contaminazione delle prove. esiste la gravita’ del fatto.
    chi si prende la responsabilita’ se una volta fuori commettesse un altro gesto simile? e non mi raccontate dei controlli. una volta ai domiciliari uno e’ praticamente in giro se vuole.

  47. GC: E comunque il dna è soggetto a contaminazione di ogni genere!!!
    Inoltre un dna senza mitocondriale va comunque indagato!!! E una prova non è valida se non ripetibile!!!

  48. luana, provo a farti un esempio pratico magari posso provare a convincerti.
    facciamo il parallelo con le impronte digitali che magari sono piu’ familiari.
    diciamo che sul luogo del delitto fossero state trovate le impronte della mano di Bossetti, in maniera inequivocabile.
    poi ad un certo punto viene fuori un impronta di un piede e la difesa dice che quel piede non corrisponde al piede di bossetti.
    rimane pur sempre l’impronta digitale della mano che INEQUIVOCABILMENTE ha identificato Bossetti. tu avresti in questo caso dubbi? probabilemente no.
    piu’ o meno questo e’ quello che sta succedendo con la storia del DNA mitocondriale. con pero’ una differenza. e’ ben rispauto (vai a leggere un po’ di letteratura americana del settore) che il DNA mitocondriale ha una serie di limiti e anomalie sono abbastanza comuni. Tanto e’ che fino a qualche anno fa non era neppure utilizzato/riconosciuto come prova.

    Fidati, il DNA sugli indumenti di Yara e’ quello di Bossetti. su questo non ci piove. e il giudice questo lo sa bene ed e’ il motivo per il quale non concede i domiciliari. aggrapparsi all’anomalia del DNA mitocondriale e’ dovere della difesa che deve fare del suo meglio non avendo altro nelle proprie mani per tentare a discolpare Bossetti. se ricordi bene all’inizio aveano addirittura provato a percorrere un’altra strada, dicendo che B. aveva avuto emorragia dal naso e quindi poteva essera che il suo DNA era “volato” sugli indumenti di Yara. poi hanno trovato questa anomalia e ci si sono aggrappati.
    ma te lo assicuro, Bossetti sara’ condannato, come e’ giusto che sia vista la prova schiacciante del DNA nucleare.

  49. Devo sinceramente dire che gli inviati del TGCOM24 al Processo Bossetti (Fedocci e l’altro di cui non ricordo il nome ora) abbiano raccontato a modo loro , all’italiana , cioè arricchendo secondo la loro opinione sempre a favore della Procura , il Processo Bossetti , tanto che non si sono nemmeno posti la domanda su come mai la PM ha impiegato 12 ore per raccontare l’accusa il che significa che le prove dovevano essere sostenute da molte congetture . Inoltre da quando la Difesa ha preso la scena , Fedocci e altri del TGCOM24 sono spariti , ma questo può essere stata una decisione superiore che ha volte mi fa capire come TGCOM24 , che vuole essere come la BBC , ne sia in realtà ben distante . Le uniche note giornalistiche chiare e non piegate alle voglie del PM , su questo processo , mi sono sembrate quelle di Luca Telese su Libero .
    distinti saluti

  50. Roberto Zanella, accolgo la sua critica, ma le faccio una domanda: lei ha letto i miei resoconti, visto le mie corrispondenze?
    Perché a me sembra di no.

  51. Roberto Zanella:credi che “all’italiana” sia soltanto il processo farsa!!!In merito al fatto che la pm ha parlato così a lungo credo che lo si possa fare anche non dicendo niente!!! O forse lei rappresenta quella parte di italiani che prende per buono tutto ciò che viene propinato??? TGCOM24 INSIEME A TELESE SONO STATI GLI UNICI AD ESSERE INTELLETTUALE ONESTI, NEL CERCARE, DUBITARE, SCARDINARE!!!

  52. ma quale processo farsa!?!?
    con un DNA che identifica Bossetti cosa dovrebbero fare, far cadere tutte le accuse?
    e poi dubitare, scardinare che???
    ma chi e’ Bossetti per giustificare tutto questo ipotetico accanimento, questo complotto? eh certo, un muratore deve essere un personaggio cosi’ scomodo che andava eliminato. ma per favore…
    i complottisti sono la piu’ bassa manifestazione dell’ottusita’ umana
    e ora passo e chiudo…

  53. Ho sempre pensato che chi non è capace di dubitare é perché delega gli altri nel pensare!!! Ma é inutile discutere con qualcuno che non ha seguito l’andamento del processo e parte da un’opinione pre-confezionata••

  54. per mia esperienza in Italia ,la legge intesa come (giustizia) non esiste nel modo più assoluto…se volete le prove……..

  55. Beh, è acclarato che la moglie di Bossetti lo cornificasse. Onestamente adesso vederla arrivare con l’avvocato con una Porsche….non è giusto pensar male, ma a volte ci si azzecca, diceva un tale!

  56. Chi di noi non ha scheletri nell’armadio?
    Avere uno o piu’ amanti e comunque cosa privata da non dover essere giudicata da chiunque!
    Veder finire in prima pagina la propria vita, per un fatto da te non compiuto e non voluto, non merita di essere criticato e giudicato dal popolo sovrano (del nulla). Ne risponde solo la tua anima. Se Bossetti sara’colpevole o innocente, non saremo comunque noi a giudicarlo. Marita e’ vittima innocente del caso “Bossetti” e dell’business del odiens infame! Si tradisce si..ma con il cuore e non con il solo corpo. (Nel fare sesso, non sempre c’e’ l’amore) Esistono vibratori e altro materiale nascosto in spazi domestici. Sicuramente Marita’ amera’ a suo modo il Massi. Vige sempre il vecchio detto:” le donne so tutte zoccole, meno che mia madre, mia moglie e mia sorella”. In pratica..in Italia non scopa nessuno, siamo tutti santi e…preti! L’essere assassini, credo che non sia molto diverso da chi giudica, condanna e sfrutta una persona vittima e innocente di un caso a lei non imputato. In questo caso Marita.

  57. La Sig.ra Marita ha un marito in carcere, e salvo ribaltamenti in appello, a vita o quasi. Questa donna non ha un lavoro (tempo fa il parroco del paese propose una colletta in chiesa per aiutarla), ha tre figli da mantenere, i 20.000 euro presi per l’intervista televisiva ed i 10.000 circa per l’intervista al settimanale sono ragionevolmente finiti, come finita è la sua vita attuale. Se volesse cambiare vita, perchè no anche grazie – e magari soprattutto – alla sua bellezza, e mettersi con una persona benestante che possa dare a lei ed ai suoi figli un futuro migliore, che male ci sarebbe? Una moglie che legge le lettere che suo marito scriveva con dovizia di particolari sessuali alla sua compagna di carcere, bastano anche solo queste per decidere di lasciare tuo marito, o quello che rimane, alle spalle. Se dovesse mettersi col il facoltoso avvocato difensore la capirei benissimo!

  58. Ciao amato
    Wendy Willson è il mio nome, sono di U S A, sono 38 anni
    Anni mi sono sposata all’età di 25 anni. Ho solo un figlio e io
    Stava vivendo felicemente. Dopo un anno di matrimonio mio comportamento di mio marito
    È diventato così strano e non capisco davvero cosa sta succedendo, lui
    Imballato fuori dalla casa ad un’altra donna lo amo tanto che i
    Non sogno mai di perdermi, cerco il mio meglio per assicurarmi
    Mio marito ritorna a me, ma tutti a nessun guadagno, piango e piangono cercando
    Per aiuto, ho discusso con il mio migliore amico Allix e lei promette
    aiutami. Mi ha detto di un uomo chiamato DR KAKU LOLO, mi ha detto che è a
    Uomo molto grande e un vero uomo che può essere affidato e non c’è niente
    Riguardo ai problemi d’amore che non riesce a risolvere e mi ha detto come ha aiuto
    Innumerevoli persone nel ripristinare il loro rapporto. ero
    Davvero convincere, ho rapidamente contattato il suo indirizzo di posta elettronica a
    Templeofrestoration01@gmail.com. Le spiego tutto il mio problema, gli disse
    Io che non mi preoccupo che tutti i miei problemi verranno risolti
    subito. Mi ha detto cosa fare per riportare mio marito e ho fatto,
    Ha detto dopo 3 giorni che mio marito tornerà a me e inizia
    Prego, e realmente succede come lui disse, ero molto sorpresa, questo è
    così incredibile. A Dio è la gloria, il nostro rapporto è ormai molto stretto
    Entrambi viviamo felicemente di nuovo. Se hai un problema simile, contattaci
    Ora (templeofrestoration01@gmail.com) e risolvi il problema una volta per tutte
    tutti. Io sono una testimonianza vivente ad essa.
    1) Se vuoi il tuo ex indietro.
    (2) se hai sempre dei sogni difettosi.
    (3) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio.
    (4) Vuoi che le donne / uomini corrano dopo di te.
    (5) Se volete un figlio.
    (6) Vuoi essere ricco.
    (7) Vuoi legare tuo marito / moglie per essere tua per sempre.
    (8) Se avete bisogno di assistenza finanziaria.
    (9) Come sei stato truffato e vuoi recuperarti perdere soldi.
    (10) se si desidera interrompere il divorzio.
    (11) se vuoi divorziare tuo marito.
    (12) se si desidera che i tuoi desideri siano concessi.
    Ancora una volta l’indirizzo è templeofrestoration01@gmail.com
                               Prego quello che ha funzionato per me, lavorerà per te ….. BUONA FORTUNA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *