Carabinieri, nominato il nuovo Comandante Generale Tullio Del Sette alla guida dell’Arma

FINISCE L’ERA GALLITELLI, LA CERIMONIA DI AVVICENDAMENTO TRA I DUE GENERALI SI TERRA’ DOPO LA PAUSA NATALIZIA

di Enrico Fedocci
E’ il nuovo Comandante Generale della Benemerita e sostituirà il generale Leonardo Gallitelli che ha governato i carabinieri dal 2009 con eccellenti risultati.  Nel Consiglio dei Ministri di oggi il generale Tullio Del Sette è stato scelto per guidare l’Arma. Una scelta di prim’ordine per le caratteristiche professionali dell’ufficiale  che in questi anni di carriera ha ricoperto importanti incarichi: negli anni 90 era a Pisa come Comandante Provinciale, successivamente a Torino con lo stesso ruolo. Ha retto  l’ufficio Legislativo del ministero della Difesa e guidato i carabinieri della Legione Toscana.

Il generale Tullio Del Sette

Il generale Tullio Del Sette

Per poi assumere nel 2013 il prestigioso ruolo di Comandante Interregionale Podgora che ha come competenza le regioni Lazio, Umbria, Marche, Toscana e Sardegna. Proprio la capacità dimostrata in questi difficili incarichi ha convinto il presidente del Consiglio Renzi e i ministri ad attribuire a lui l’onere e l’onore di guidare tutti i carabinieri d’Italia. Insomma, un carabiniere vero, molto stimato nell’Arma a tutti i livelli: dalla base e dai colleghi. L’ufficiale da giugno scorso era Capo di Gabinetto del ministro della Difesa Roberta Pinotti che ha voluto dare la notizia della nomina personalmente su Twitter. Del Sette era stato anche numero due dell’Arma, come vice-comandante generale. E’ il primo vicecomandante a salire sulla poltrona più alta della Benemerita.

Del Sette  è entrato in Accademia Militare a Modena nel 1970 e ha tre lauree.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

10 risposte a “Carabinieri, nominato il nuovo Comandante Generale Tullio Del Sette alla guida dell’Arma

  1. congratulazione Comandante per il suo Incarico che spero Lei con la sua grande esperienza ne faccia buono uao verso gli appartenenti all’Arma, ancora i miei piu sinceri e cordiali saluti e un buon lavoro cordialmente Brig, capo in pensione Francesco De Luca

  2. Congratulazioni vivissime per l’avvenuta nomina al vertice dell’Arma. Il personale tutto, che ben conosce le Sue doti professionali e di grande umanità, ha la certezza che negli anni avvenire, pur in una situazione di crisi per la nostra Italia, Lei saprà guidarci con equilibrio e determinazione.
    I Carabinieri e la popolazione l’ammirano e sanno che Lei saprà tenere sempre alti i valori e gli ideali dell’Arma.
    Buona fortuna Comandante. Le sia sempre vicino la nostra Patrona.

  3. Caro Enrico Fedocci,
    Giornalista di Mediaset,

    Il 10 Gennaio 2015 la guida dell’Arma dei Carabinieri spetterà per intero al Generale di Corpo d’Armata dei Carabinieri, Tullio Del Sette, del quale pare abbia tutte le caratteristiche umane, professionali e di fermezza per ricoprire questo prestigioso incarico.
    Tanto che all’orizzonte per il nuovo anno si profilerebbe la cattura del Superlatitante di Cosa nostra, Matteo Messina Denaro, per il quale hanno già predisposto una nuova task force accolta dal Ministro dell’Interno, On. Angelino Alfano, e sotto la supervisione della Dottoressa Maria Teresa Principato della Procura della Repubblica di Palermo.
    Senza dimenticare, ovviamente, le altre catture di rilevante interesse, i cui nomi stanno ancora circolando nella lista diramata dal Ministero dell’Interno della quale si spera venga azzerata al più presto.
    Approfitto della situazione per augurare al Generale Tullio Del Sette i miei migliori auguri di buon lavoro, e ad entrambi un sereno e felice Buon Anno 2015.
    Grazie!…

  4. auguri per l’incarico. Sono orgoglioso di avere due fratelli nell’ Arma come marescialli. Il primo presso la stazione Dante di Roma e l’altro pure maresciallo nell’operativo di Catania.

  5. Caro Enrico Fedocci,
    Giornalista di Mediaset,

    Le posto quest’articolo proveniente da ” Il Velino”: premetto che il nome definitivo del nuovo Comandante del Ros dei Carabinieri non è sicuro, nè definitivo.
    Grazie!…

    Carabinieri, Giuliani verso la nomina a vice comandante generale.
    Entro aprile ufficializzata la scelta del vice di Del Sette. Il generale Mariggiò in pole position per la guida del Ros.
    di ppl – 12 marzo 2015 14:47 fonte ilVelino/AGV NEWS Roma

    Nella Benemerita è scoppiata la pace ed è tornato il sereno, anche con soddisfazione del sottosegretario Marco Minniti e del ministro della Difesa Roberta Pinotti. Il nuovo comandante generale Tullio Del Sette (era capo di Gabinetto alla Difesa con la ministra Pinotti), sta ricucendo i rapporti al vertice dell’Arma dei Carabinieri e, nelle prossime settimane, darà ai carabinieri un nuovo assetto che sta trovando il consenso generale. Il VELINO è in condizione di anticipare la scelta più importante tra le tante che il nuovo comandante generale si accinge a compiere. Entro il mese di aprile, infatti, sarà indicato nel generale Vincenzo Giuliani il nuovo vice comandante generale dell’Arma dei Carabinieri. Il generale Giuliani andrà anche a comandare la Divisione Podgora, che ha competenza su Lazio e Italia centrale. Lascia il comando delle scuole dell’Arma dove era stato assegnato dal precedente comandante generale Leonardo Gallitellli dopo avere comandato la divisione Pastrengo di Milano. In quella circostanza nell’arma non mancarono fermenti e proteste: finì sui giornali un comunicato del Cocer che, con voti unanimi, dava solidarietà a Giuliani e chiedeva l’intervento del ministro.

    Meno sicura, invece, è la scelta che il generale Del Sette andrà a compiere con riferimento al nuovo comandante del Ros (Raggruppamento operativo speciale). Lascerà il comando il generale Mario Parente destinato a un ruolo di vertice nel nuovo schema antiterrorismo. Potrebbe sostituirlo il generale Aloisio Mariggiò, attualmente al Comando Legione della Calabria. A suo favore giocano competenze specifiche, compreso il servizio prestato al vertice della Direzione investigativa antimafia prima di rientrare nei comandi territoriali dell’Arma. Tuttavia il suo nome viene fatto anche per coprire un ruolo diventato particolarmente delicato dopo le ultime vicende che hanno riguardato la gestione dei collaboratori di giustizia. Mariggiò potrebbe infatti essere destinato al comando della struttura interforze che si occupa della sicurezza e del sistema di protezione per i pentiti, i testimoni di giustizia e d i loro congiunti più a rischio. ppl
    AGV NEWS

  6. Caro Enrico Fedocci,
    Giornalista di Mediaset,

    Come preannunciato il Generale di Corpo d’Armata dei Carabinieri, Vincenzo Giuliani, è stato ufficialmente nominato Vicecomandante generale dell’Arma dei Carabinieri.
    Adesso con lo stesso spirito febbrile si attende la nomina, da parte del Ministro della Difesa, Sen. Roberta Pinotti, di concerto con il Comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette, del nuovo Comandante del Raggruppamemnto Operativo Speciale dei Carabinieri.
    Grazie!…

  7. Caro Enrico Fedocci,
    Giornalista di Mediaset,

    Da alcune veline giornalistiche già si preannuncia il nome del nuovo Comandante del Ros dei Carabinieri: il Generale di Brigata, Giuseppe Governale, palermitano, attuale Comandante della Legione Carabinieri Sicilia.
    E’ finita così dopo circa tre anni di comando l’esperienza dell’attuale Generale di Brigata, Mario Parente, promosso come Vicedirettore dei Servizi segreti italiani.
    Mi auguro sia non solo meglio dei predecessori, ma anche più determinato e risoluto verso le catture dei Superlatitanti di pertinenza dei Carabinieri, inserite nell’elenco diramato dal Ministro dell’Interno.
    Grazie!…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *