Causano un incidente poi feriscono una bimba e tentano di dare fuoco a una donna poliziotto

Hanno aggredito e picchiato tre persone, tra cui una bimba di sei anni, poi hanno tentato di dare fuoco ad una donna poliziotto intervenuta per calmare gli animi. Siamo a Torino, in corso Francia.  E’ così che un normale tamponamento si è trasformato in un quarto d’ora di follia.
Protagonisti due fidanzati che dopo avere causato un incidente si sono scagliati sul proprietario dell’auto tamponata e poi su altri passanti che hanno cercato di aiutare il malcapitato.

Alessandro Pili, 41 anni, di Collegno e la fidanzata 53 enne Giuseppa Scognamillo,  sono stati arrestati dai carabinieri proprio mentre buttavano addosso a una donna poliziotto della benzina, forse per darle fuoco.
Violenza fine a se stessa, immotivata. Durante il raptus i due avrebbero usato il cric per rompere i parabrezza di ogni auto che capitava loro a tiro. E di mezzo c’è andata anche una bimba di sei anni. Provvidenziale l’intervento dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Torino che sono riusciti a bloccare i due e ad ammanettarli.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

6 risposte a “Causano un incidente poi feriscono una bimba e tentano di dare fuoco a una donna poliziotto

  1. Troppo buonismo giudiziario. A questa gente bisognerebbe rovinargli la vita senza aluna compassione futura almeno come esempio. Fidano troppo nell’impunità.

  2. Ma darlo loro in testa il cric?magari non serve a resuscitare la ragione dove non c’è mai stata ma sicuramente con 6 mesi di traumatologia questi due pazzi staranno lontani dalla società, anche se non ne saranno mai lontani abbastanza e mi toccherebbe pagare più tasse per pagargli la degenza….

  3. naturalmente qualche giudice li farà uscire di prigione nel giro di qualche giorno e al processo se va bene daranno a entrambi max 1 anno e mezzo con la condizionale, quindi non sconteranno nenche un giorno di prigione.

  4. io massacrerei di botte sia lui che lei solo perchè hanno osato colpire una bambina di soli 6 ANNI……CHE LA GIUSTIZIA FACCIA IL SUO DOVERE…..non possiamo avere libere certe persone fuori di testa…..poi uno si domanta perchè ci si fa giustizia da soli…

  5. oggi molti pensano di avere il diritto di comportarsi come vogliono e come pensano senza nessun ritegno, ma è questo l’esempio che danno i nostri politici!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *