Rosa e Olindo insieme per le feste di Natale? La coppia criminale chiede un incontro premio

Rosa e Olindo prima dell'arresto

Hanno chiesto di vedersi almeno per  Natale. Olindo Romano e Rosa Bazzi, condannati per la strage di Erba in cui furono uccisi a colpi di coltello e spranga, il piccolo Youssef di due anni appena, la sua mamma Raffaella e la nonna Paola, assieme alla vicina di casa Valeria Cherubini, vogliono stare insieme per festeggiare uniti la nascita di Gesù. I due, detenuti rispettivamente nel carcere di Bollate e di Opera in provincia di Milano, hanno più volte presentato domanda per essere trasferiti nello stesso istituto.  Ma in mancanza di una decisione in tal senso hanno chiesto di vedersi con più frequenza.

Hanno sempre detto: “Condannateci pure, ma non teneteci separati”. E quindi, l’occasione di queste prossime feste deve essere sembrata propizia per cercare di intenerire il giudice di sorveglianza. Un incontro come quello che avvenne a Natale del 2008. Quella volta la coppia rimase due ore insieme, scambiandosi baci e tenerezze.

Rosa passa le giornate a ricamare lenzuola per il suo Olindo. Lui, invece, forse il più fragile della coppia, è molto cupo, è ingrassato molto negli ultimi tempi e sembra patire le sbarre molto più della moglie.

Una risposta dell’autorità ancora non c’è stata. Ma sono in tanti a sperare che i due rimangano separati e non si facciano concessioni a chi è stato condannato per una strage così feroce. Era l’11 dicembre del 2006 quando Olindo e Rosa entrarono in casa dei Castagna per il massacro. Anche allora mancavano pochi giorni a Natale.

Enrico Fedocci

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

37 risposte a “Rosa e Olindo insieme per le feste di Natale? La coppia criminale chiede un incontro premio

  1. Credo che sia giusto chiederlo ( se fosse possibile) a chi si trova all’altro mondo per colpa loro.Chiedere che cosa ne pensano e fin quando non rispondono lasciarli li dove sono, separati

  2. è vergognoso concedere ai due mostri di passare il natale assieme. Spero che i magistrati siano giusti e severi , pensando che quanto capitato, potrebbe accadere ad un loro figlio. Non merita pietà gente di tal fatta. Lita

  3. speriamo proprio che non glielo diano. Per questi pluriomicidi dovevano buttare via la chiave quando li hanno condannati definitivamente.

  4. NON SONO DACCORDO CHE PASSINOIL NATALE ASSIEME, QUELLO CHE HAHHO FATTO NON MERITANO UN GIORNO DI GIOIA, NON ESISTE IL PERDONO, MA DEVONO MARCIRE IN GALERA

  5. Devono restare dove sono , non meritano nessuna compassione . Un Bambino di Due anni a pagato la loro malvagità nei peggiori modi ….. restare separati e il minimo che si possa fare , fosse per me li leverei dal mondo entrambi

  6. Le persone che (purtroppo) sono state uccise, possono passare il Natale con i loro cari??? E quelli chiedono un premio??? Mi meraviglierei se in un “paese” come il nostro non lo concederebbero…mica son stati toccati i loro famigliari !!! CHE SCHIFO ESSERE ITALIANO

  7. devono pagareììì per tutta la loro vitaìììì due prrsone cosi non meritano nienteììì io li metterei ai lavori forzati con un piccone e badile 10 ore al giorno e una guardia con una frusta.
    che gli ricordi tutto il male che anno fatto. I DUE BASTARDI

  8. Sono indeciso su chi dei due farei morire prima, in modo che l’altro sofra il più possibile.
    Se fosse per me non li farei mai incontrare.

  9. qual’è il problema?
    perchè quegli assassini non dovrebbero?

    perchè la loro colpa è l’aver UCCISO FISICAMENTE?

    comunque sia
    non esiste un’educazione per recuperare
    nè questi assasssini
    nè assassini virtuali

  10. Tranne che per il bambino, sono perfettamente d’accordo su quello che hanno fatto, vorrei fare anche io la stessa cosa con i miei vicini, voi che scrivete così… non potete capire minimamente cosa vuol dire vivere con persone maleducate che ti rovinano la vita, sono stato sotto psicologo, sono ancora sotto psicofarmaci per dormire e stare calmo,la cosa ha avuto perfino effetto sulla mia vita sessuale, pensieri oscuri trafiggono la mia mente circa 2/3 della giornata, non potete capire, quindi li vorrei insieme a Natale…e spero che vengano accontentati.

  11. Concordo con tutti voi:Olindo e Rosa,devono pagare,x cio’ che hanno commesso.
    Quindi,nessun “incontro premio”,x le feste natalizie e neanche x la fine dell’anno!!!
    Olindo e Rosa,vi auguro di marcire in galera a vita.
    Addio bastardi!!!!!

  12. Sono d’accordo con Luca. Stanno dentro tutta la vita e questa è la condanna per quello che hanno fatto ma li farei incontrare perchè fra loro c’è l’amore che ognuno desidera. Certi vicini di casa ti portano all’esasperazione e in certi momenti non sai più cosa fai nè chi sei. Non credo che Olindo e Rosa a mente fredda avrebbero fatto quello che hanno fatto. Mi fanno pena.
    Hanno perso la testa. Quanta gente ammazza e poi dopi pochi anni è libera?

  13. La pieta’ e’ dell’ uomo non degli animali. chiunque puo’ pagare una pena, ma l’ amore per una persona va oltre. Solo chi non ama rifiuta la pieta’

  14. x luca:credo che sarebbe meglio ti curassi,da uno bravo e la smettessi di dare la colpa dei TUOI problemi ai vicini di casa.Tu e quei due, crepassero in carcere a pane e acqua, siete solo persone malvagie e i vostri problemi sono solo dovuti alla vostra cattiveria. Hai bisogno di uno psichiatra o di un miracolo. Purtroppo esistono persone come voi, invidiose e cattive:invidiose che gli altri hanno la gioia di vivere oppure sono come voi vorreste essere. VERGOGNA!

  15. Chi ha sbagliato deve pagare sicuramente e scontare in toto la pena , ma lo stato deve avere il coraggio sia per questo caso che per altri decidere in via definitiva se il carc ere debba essere punitivo cioe’ il o i detenuti debbano sconatre la pena col massimo rigore e quindi anche conteplare i lavori forzati o puntare sul recupero del singolo individuo cioe’ investire su un nuovo futuro . ecco la grande differenza che ci contraddistingue dall’ istintio animale !!!!!!!!!!!!

  16. io credo che a volte occhio per occhio dente per dente andrebbe applicata anche in italia anche se loro non anno abbastanza occhi ne denti per pareggiare il loro delitto infame

  17. Sono incredulo della cattiveria della gente in fondo penso che stiano già pagando il giusto prezzo della loro follia , credo che potersi incontrare a natale possa essere una piccola concessione che sostanzialmente non alleggerisca la loro condanna . Ma vedo che tutti hanno solo una sproporziona ta sete di vendetta e magari ieri a mezzanottte erano tutti a messa ….purtroppo ormai l’ipocrisia impera !!!!!

  18. Quanta ignoranza… l’errore giudiziario più grande della storia italiana… questo perchè i media hanno fatto vedere solo quello che volevano… nel processo non sono nemmeno state usate come prove le indagini durate tre mesi dei RIS di Parma, perchè non c’era nessuna traccia dei coniugi nel luogo del massacro…. a distanza di tempo informatevi prima di sparare giudizi.. potremmo trovarci tutti nei loro panni

  19. Mi sembra giusto, anzi proporrei un viaggio a Tenerife per festeggiare il Capodanno… Ma renditi conto, solo due menti malate potevano azzardare una richiesta simile. Vergogna!!! Non devono uscire il naso ognuno dalla propria cella

  20. Ma siete tutti sicuri che sono stati loro i veri assassini???????io NO l unico superstite aveva descritto l assassino in tutt altro modo di olindo solo dopo l insistenza di un militare accuso olindo .Ma se sono loro e’ giusto che rimangano dentro a vita e SEPARATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *