Carabinieri vengono aggrediti durante arresto Così gli amici del fermato lo fanno scappare

NESIMA, CATANIA: CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DI CIO’ CHE E’ ACCADUTO

I carabinieri tentano di bloccare il fermato, nello specchietto (basso a destra) si vedono gli amici che avanzano

di Enrico Fedocci
Stavano fermando un uomo che aveva sfondato un posto di blocco e proprio nel momento in cui cercavano di ammanettarlo per caricarlo a bordo dell’auto di servizio e portarlo in caserma, sono stati accerchiati dagli amici del fermato… Ecco le immagini di ciò che è avvenuto 5 giorni fa a Nesima, in provincia di Catania dove i carabinieri sono stati aggrediti. L’uomo – 30 anni circa – è riuscito a fuggire.
I militari avevano le armi in pugno al momento dell’intervento. Nonostante la minaccia di tanti uomini che li aggredivano fisicamente, sono riusciti a mantenere il sangue freddo affinché quell’episodio di assalto alla pattuglia non avesse un tragico epilogo.

Mani in faccia al maresciallo da parte degli aggressori

Il video mostrato nel servizio a corredo di questo articolo  mostra la difficoltà in cui gli operatori di polizia devono lavorare, in realtà ad alta densità criminale in cui l’autorità non viene riconosciuta. Solo grazie alla professionalità dei carabinieri intervenuti che hanno saputo non esacerbare gli animi non c’è scappato il morto. L’uomo fuggito è stato successivamente catturato proprio dai carabinieri aggrediti.

L'aggressione ai carabinieri

Immagine 1 di 9

Il maresciallo cerca di immobilizzare il fermato (nello specchietto si vedono gli amici dell'uomo che arrivano per aiutarlo)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

68 risposte a “Carabinieri vengono aggrediti durante arresto Così gli amici del fermato lo fanno scappare

  1. Fossimo stati negli USA la ci sarebbe scappato il morto,vero, ma la legalita’ sarebbe stata ripristinata e le gente rispetterebbe molto di piu’ le Forze dell’Ordine.

  2. Per parlare di ITALIA bisogna sapere quantomeno l’Italiano, cosa che non sembra essere verificata dai commentatori qui sopra.
    L’atto descritto in questo articolo è ignobile ma citare gli Stati Uniti come esempio di sistema legale mi sembra ridicolo, cosa serve la legalità se non tutela l’integrità FISICA dei cittadini?

  3. ….è difficile sparare quando sai che potresti finire in galera per molto tempo anche se lo hai fatto per meglio adempiere ai tuoi doveri di appartenente alle forze dell’ordine

  4. Se avessero sparato avrebbero dovuto subire un processo. Prima di scrivere castronerie (Michela) informati sulle leggi italiane, che purtroppo sono troppo garantiste fino al punto paradossale di proteggere di piu’ chi delinque che I cittadini onesti e le forze dell’ordine.

  5. I politici devono capire che le forze di polizia sono x aiutare il cittadino e dare più autorità agli stessi perché a rimetterci e solo la povera gente indifesa. Leggi diversa x le forze Dell ordine indifese.

  6. ….senza però lasciare spazio ad abusi da parte delle forze dell’ ordine.
    Certo è che in casi eclatanti come quello in questione un colpo di pistola alle gambe non lo avrei condannato penalmente

  7. Se avessero sparato e ucciso il figlio di Michela , sarebbe stata la prima a denunciare l’arma e chiedere il risarcimento. Che pena mi fanno certi commenti dettati dal l’ignoranza

  8. Dalle immagini del video ci si rende conto che la situazione è sfuggita di mano quasi subito ai Carabinieri. L’uomo non è stato ammanettato, l’autista rimane in auto senza scendere ad aiutare. Sono situazioni difficili, si agisce nella legalità senza violare le regole, per non venire indagati dalla magistratura. È sempre più difficile operare in certi ambienti. Spero che le persone intervenute vengano almeno indagate per l’intralcio agli operatori di polizia e perseguite legalmente.

  9. Forze dell’ordine si deve essere anche fuori dal servizio… ed invece ti imbatti in persone che togliendo la divisa si trasformano in uomini senza palle che non hanno nemmeno il coraggio di parlare guardandoti in faccia o al telefono ma preferiscono il messaggio tipico dell’adolescente.

  10. Salve . Quello che è successo è da condannare
    Però nell’articolo non vedo scritto tutta la verità
    Non viene scritto che i carabinieri hanno crivellato(12/13 colpi di arma da fuoco) l’auto in strada ed in un orario di punta!!!meno male che non ci è andato di nessuno di mezzo!!!

  11. “Sono stati solo vigliacchi e di uomini così l ‘ italia nn sa cosa farci”

    “Si lamentono che lo stato gli abbandona,!!!!!!!!”

    Ma siete impazziti? Sono stati dei vigliacchi? E’ vigliacco chi non denuncia gli aggressori, lì in mezzo era gremito di gente che di certo sanno nome e cognome di questi vandali. Dovevano usare le armi per uccidere qualcuno per poi essere condannati? Lo stato li abbandona veramente questi ragazzi, non possono neanche tutelare la propria incolumità mentre cercano di tutelare le capre come voi che scrivete queste baggianate! ignoranti! imparate ad apprezzare chi rischia la propria vita ogni santo giorno, i militari non sono entità astratte che esistono solo quando vi serve sporgere denuncia perchè vi è caduto un pelo. E’ gente che ha una famiglia e che ogni giorno non sa se potrà tornare a casa, il tutto per difendere uno stato che non protegge loro e ancora peggio per garantire l’incolumità di persone che li deride e aggredisce. In italia è più probabile che venga condannato un carabiniere che per salvarsi la vita ha sparato piuttosto che un serial killer quindi vi prego…se non sapete cosa scrivere tacete.

  12. Inciviltà inaudita.. Comunque per precisione Nésima e non Nesíma come ho sentito pronunciare, non é in provincia di Catania ma un quartiere stesso di Catania.

  13. Cara Michela, lei non conosce le regole di ingaggio e scrive cose inutili. Dare del vigliacco ad un sottufficiale dei Carabinieri che tutela i suoi uomini e i civili rimandando di poche ore un arresto, è sinonimo di grande professionalità e sangue freddo. Forse è meglio evitare di scrivere commenti del genere.

  14. A molti purtroppo sfugge la verita’ su questi comportamenti…I servitori dello Stato italiano sono percepiti come nemici dal Popolo Borbonico a causa delle migliaia di morti di meridionali in occasione dell'”unita’ d’italia” Il Sud è una Colonia da 155 anni senza servizi, ferrovie, acqua potabile, lavoro, ospedali e le opportunita’ che hanno i loro padroni italiani…e chiaro che poi non bisogna meravigliarsi delle insurrezioni Popolari contro i servi di Regime ! Ma le cose stanno cambiando e la dissoluzione dell’inferno italiano è ormai prossima…

  15. @nik …. certamente, e dell’integrità fisica delle forze dell’ordine (che diventa anche sicurezza sul lavoro) non se ne parla ? Non conta nulla, non sono anche loro cittadini ?

  16. ecco perchè si deve fare una barriera dopo la toscana, e mettere il filo spinato, è anche vero che questa gentaglia viene al nord, perchè il sud lo hanno già depredato, dovremmo erigere barriere al nord ma soprattutto al centro, e chiedere il permesso di soggiorno a tutti coloro che pronunciano la X in iccse.

  17. e immagino con soddisfazione del partitone che detesta le istituzioni , oltre che la Chiesa, la libera impresa , ecc.ecc.

    Grande Arma , grazie. Pinocchio vergognati.

  18. @Borbonico se sei convinto delle sfruttamento del sud da parte dell’ Italia buon per te. Mi sembra che la tua convinzione stravolga la realtà. I mali dell’Italia derivano da una diversa mentalità tra il nord ed il sud. Il primo proteso,con slancio,verso mentalità mittel europee, il secondo proteso,con calma, verso mentalità borbonico/mafiose. Vedendo i fatti di Catania e leggendo il tuo commento mi vien proprio voglia di chiedere nuovamente la linea Gotica.

  19. Non c’è la dobbiamo prendere con le forze dell’ordine purtroppo abbiamo una magistratura malata che a questi delinquenti non da la giusta condanna la cosa più schifosa e vedere quei quattro energumeni e l’ignorante che si sente in sottofondo che ostacolano il lavoro delle forze dell’ordine a questi li condannerei ai lavori forzati spero solo che i carabinieri (tramite questo video) riescono ad intercettarli e denunciarli.

  20. Con tutti gli islamici che ci girano attorno e che non vedono l’ora di annientarci (siamo crociati noooooo? ) litighiamo ancora come tra terroni e polentoni di vecchia data? ma per favore……………..

  21. A leggere i commenti di RUTTO e STE78 (ed altri) c’è da vergognarsi ad averli come connazionali. Ci vuole sangue freddo ad affrontare certe situazioni a rischio. ma loro VIGLIACCHI nascosti dietro pseudonomi (o sigle varie) NON hanno il CORAGGIO di ammettere di essere dei DELINQUENTI, di conseguenza CONTRO la legalità e tutto ciò ad essa collegato. Meschini pagliacci e marionette di m_ _ _ a pronti ad indossare maschere e cappucci per nascondere i volti . . . . ma la puzza rimane. ONORE a TUTTE le FORZE dell’ORDINE

  22. Lo STATO è vero che abbandona (o meglio non tutela) i suoi cittadini a prescindere che siano VITTIME o SERVITORI. Ma questo sistema possiamo cambiarlo SOLO NOI, (se ci danno la possibilità) con libere votazioni. Meditate gente meditate.

  23. Sogno una Polizia spietata come hanno a Rio de Janeiro.
    Nella quale mi arruolerei subito per fare un po’ di pulizia.

  24. Ci sono i filmati si vedono i volti vediamo se la magistratura fa quello che deve fare cioè sbatterli in galera per favoreggiamento e aggressione a pubblico ufficiale……..il carcere e basta………in america non ci sarebbe stato bisogno la polizia avrebbe fatto fuoco come è giusto che sia…..

  25. Vuole questa gente essere lasciata in pace dallo Stato? Bene! Via tutte le forze dell’ordine e le autorità, via ogni genere di servizio statale, lasciarli lì che si arrangino, senza dare nulla ma nemmeno chiedere nulla. E questo vale per ogni paese o regione italiana, siamo chiari.

  26. x Giovanni
    Noi Borbonici non siamo italiani,non lo siamo mai stati e mai lo saremo…siamo stati conquistati e se abbiamo una mentalita’ diversa dalla vostra perchè non ve ne siete accorti prima ? Aiutateci almeno a distruggere questo paese fantoccio cosi’ saremo liberi entrambi…

  27. E questo ė il risultato di una magistratura che fa schifo!!! Complimenti giudici magistrati P.m… grazie per essere riusciti a far diventare l’italia il paese dei balocchi per i delinquenti.
    A tutti questi conigli adesso non gli accadrà nulla, il massimo della pena sara un obbligo di firma, e ci credo che si sentono in dovere di poter fare il cazzo che vogliono, sono e rimarranno impuniti…però se uno di quei conigli avrebbe anche solo fatto un torto a voi magistrati, gli avreste dato l’ergastolo! Complimenti!

  28. risposta per verità,come fai ha chiamare conigli roba del genere, il coniglio è un animale nobile e gentile incapace di qualsiasi cattiveria, nulla ha che vedere con una schifezza del genere,quelli hanno un’altro nome.

  29. “Io avrei sparato”, “io avrei ucciso”, ecc. Tutti supereroi… e poi cominciano a tremare. Sapete perchè? Perchè per fare il carabiniere basta una firma… per tutto il resto bisogna dimostrare di essere uomini.

  30. SONO D’ACCORDO CON GIANNI!….SE I CARABINIERI ACCIUFFERANNO QUEI QUATTRO DEFICENTI DELINQUENTI IN PARTICOLARE IL VIGLIACCO CHE HA MESSO LE MANI IN FACCIA AL MARESCIALLO È IL COMMENTATORE DEL VIDEO VORREI CHE LE FORZE DELL’ORDINE AL MOMENTO DEL TRASFERIMENTO DALL’AUTO DI SERVIZIO IN CASERMA LO FACESSERO SAPERE AI CATANESI IO PENSO CHE BUONA PARTE DI GENTE CHE HA IL SENSO DELLA GIUSTIZIA SAREBBE PRESENTE PER FARLE PROVARE QUELLO CHE HANNO PROVATO QUELLA PATTUGLIA DI CARABINIERI. SI DEVONO LINCIARE!!!!

    W C A T A N I A

  31. Questo è l’ennesimo esempio di uno stato debole e perdente. Sono ogni giorno sempre più amareggiato di essere nato in italia. Queste immagini faranno (anzi hanno gia fatto ) il giro del mondo, come possiamo pretendere che chi arriva qui si comporti bene? che segua le regole? E non parlo solo di extracomunitari africani e persone del terzo mondo , ma di tifosi olandesi distruttori di opere d’arte e turisti americani avvezzi a defecare nelle pubbliche piazze. Chi difende questi poveri carabinieri è complice di questo governo debole e inetto. Non ce l’ho con i militari in questione, cosa dovevano fare? sparare e vedersi rovinata la vita? forse (per loro) è stata la scelta giusta. Per quanto riguarda i siciliani, ma anche il resto degli italiani dico una cosa sola: vi meritate quello che avete. E mettetevi l’anima in pace sarà sempre peggio. Non si può allevare agnelli e sperare che si comportino come lupi…

  32. Cari signori, a parte che sono indcazzato, che in uno stato democratico ( direi veramente poco) quattro farabutti si permettono di mettere le mani addosso alle forze dell’ordine, purtroppo se non viene applicato in c.p. alla lettera continueremo a sentire questa roba. Mi auguro che una volta pressi non abbiamo sconti di pena.

  33. I carabinieri hanno rispettato le regole d ingaggio stabilite dalle nostre ridicole leggi…ma lo Stato…che figura di merda che ha fatto!!! Grazie ai nostri politici per tutto questo ma loro devono pensare alle unioni civili…quelli sono i veri problemi

  34. Buongiorno
    Caro dott. Fedocci, il problema di questo paese è uno solo. La mancanza di rispetto. Regioni come la Sicilia, Campania, Calabria, ecc, sono in mano alle organizzazioni malavitose e il rispetto che dovrebbe essere riposto alle istituzioni, viene inevitabilmente riservato a chi delinque. Per questo, le persone oneste che popolano queste regioni, ci vanno di mezzo. Perchè di persone oneste ce ne sono molte. “Lo Stato ci ha abbandonato”. Questa è ormai la classica e collaudata frase che spesso viene tirata in ballo per giustificare, comportamenti non certo da gentiluomini. come si può accettare una frase del genere, quando assistiamo a fatti del genere un Carabiniere in procinto di fare il suo lavoro, viene aggredito dagli stessi cittadini e nessuno interviene. A questo punto è difficile credere che lo Stato ti abbia abbandonato, Diciamoci la verità. Molte di queste persone, preferiscono vivere in questo modo, delinquere è per loro l’unica ragione di vita. Lavorare onestamente, non è nel loro dna. Vivere di espedienti, significa avere la possibiltà di soldi facili e veloci. Cosa improbabile, in un lavoro onesto. La vera ipocrisia di queste persone, si riconosce al preciso momento del bisogno. Allora lo Stato diventa indispensabile come l’aria che respirano. La mia domanda è molto semplice. Perchè per una volta lo Stato non prova a lasciarli veramente soli ? vediamo dove arrivano. Buona giornata.
    Cordialmente.

  35. Tanti spunti escono da questo fatto accaduto e quello più lampante sta nella zona ove sia successo!, non voglio passare per anti meridione……………anzi!; ne ho sposata una e ne sono fiero!. Di sicuro le forze dell’ordine in quelle zone non hanno e meritano più rispetto, perchè a fronte di mezzi o poteri che in altri paesi adottano in primis!. Notando gli altri commenti più che comprensibili a livello umano, si debba passare in ottica presa di posizione che vada pari pari al rispetto citato prima. Se tutto questo non viene recepito dal comune cittadino, è inutile ora stare quì a dire: vogliono più lo stato presente!?…………………però se arrivano le risposte a questa domanda, non reagiscano come in questo episodio!. Perchè qualsiasi agente possa dire………………….ci avete chiamato ma non volete il nostro aiuto e quindi cosa volete?.

  36. Penso che in uno stato forte quelli non si avvicinavano nemmeno a 30 metri il carabiniere doveva sparare in aria e se si avvicinavano il 3 che era in macchina copriva il primo che sparava se si avvicinavano ancora si sparava alle gambe a tutti vedi se si muovevano di un passo poi il magistrato avrebbe fatto quadrato per la situazione creata e chiamando i rinforzi si arrestava un quartiere con 12 pattuglie facendo rispettare la legge . Uno schifo vedere questo da delinquenti che si sentono padroni.

  37. Grande freddezza dei militari intervenuti.. alla fine verranno arrestati tutti e nessuno si sarà fatto male. guardate troppi film.. in Italia non abbiamo bisogno di sceriffi ma di operatori di polizia con sangue freddo e ritengo che loro lo siano stati

  38. L’ignoranza è la forza di chi ama sostenere chi gli rende la vita facile, senza sforzi, senza capire. Per questa gente la violenza è pane quotidiano. I loro eroi sono i mafiosi, i violenti, i fuorilegge. Lavorare è uno sforzo insopportabile, quindi meglio delinquere, rubare, chiedere il pizzo, mostrare i muscoli perchè privi di cervello. Viva le forze dell’ordine, viva i Carabinieri.

  39. X BORBONICO….sono orgogliosamente terrone ma al tempo stesso profondamente Italiano….il suo pensiero non rappresenta nessuno ha detto solo una marea di stupidaggini….anzi minchiate!!! (uso un termine a lei più chiaro)

  40. Non voglio commentare le frasi RIDICOLE di Michela!!!che denota rabbia verso le Forze di Polizia.
    Voglio invece sottolineare quanto sia importante capire la difficoltà delle Forze di Polizia di agire , senza subire procedimenti penali, penali militari e risarcimenti vari. Chi lavora tutti i giorni sulla strada, sa cosa voglio dire. Chi lavora in ambiti ove è presente una cittadinanza ostile come quella, può andare incontro a seri problemi, ed addirittura osteggiato dagli stessi cittadini (che godono dei diritti civili e politici!!!)

    Cara Michela, è facile nascondersi dietro un commentuccio per occultare la tua disapprovazione verso qualsiasi divisa.

    Purtroppo, la problematica sociale dell’ignoranza ci porta ad avere tanti come Michela, che sostengono tutto tranne che lo STATO, in quel momento rappresentato da quei tre carabinieri, che stavano compiendo il loro onesto e mal pagato lavoro!!!!!!!!!!!!

  41. X Francesco

    Non generalizzo…diciamo che ho più di una esperienza personale e diciamo che non sono l’unica delusa dalla categoria… a lavoro sono persone meritevoli, anche se durante le ore di servizio stanno a cercare ragazze sui social, e fuori si trasformano… da regolamento dovrebbero essere impeccabili anche fuori per rispettare la divisa che indossano ed invece approfittano proprio della divisa per fare casini con le ragazze…io il rigore che ho a lavoro lo mantengo anche fuori proprio perchè rappresento una istituzione (non appartengo alla categoria ma sono nel settore ospedaliero) e le persone devono poter fidarsi di me sia quando lavoro che nella vita privata… Detto ciò viva le forze dell’ordine in servizio e chi mantiene alto il loro nome anche in borghese… Nei secoli fedele fatene uno stile di vita anche senza divisa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *