Poliziotti in fila nella mensa della questura Rancio preparato dallo chef Carlo Cracco

Lo chef Cracco

Era la loro festa, la festa di San Michele Arcangelo, il patrono della polizia e così alla Questura di Milano per gli agenti oggi c’è stata una sorpresa speciale. Tutti in fila con il vassoio nella mensa, ma dietro lo scaldavivande c’era lo chef più famoso del momento, Carlo Cracco.

E’ stato lui, infatti, a preparare le pietanze per i poliziotti in servizio. Una iniziativa lodevole anche perché oltre ai palati degli agenti a trarne beneficio sono stati i bambini cardiopatici di una associazione a cui la Polozia di Stato ha dedicato l’iniziativa.

In mensa anche il Questore Luigi Savina che ha fatto gli onori di casa. Il ricavato dell’evento verrà devoluto all’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo; un gesto di altruismo per sostenere tanti bambini che attendono un intervento chirurgico al cuore, nei paesi in via di sviluppo. www.bambinicardiopatici.it/

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “Poliziotti in fila nella mensa della questura Rancio preparato dallo chef Carlo Cracco

  1. É stato scandaloso, la circolare con la prenotazione non é nemmeno arriva o fatta vedere in tutti gli uffici, i posti se li sono presi solo i “capi” lasciando fuori la gente che lavora e che ogni giorno usufruisce della mensa…. In mensa solo loro…..noi della truppa siamo considerate delle capre, che non si sa comportare o non essere degno di stare in mensa.Solita mafia….

  2. Purtroppo è sempre stato cosi’ e sempre lo sarà. Alla fine speriamo solo che effettivamente i soldi siano stati devoluti all’ associazione. Poco importa se solo i capi hanno potuto aderire, a questo punto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *