Arancia Meccanica per un’anziana a Verona Uomo in manette dopo inseguimento sui tetti

L’INTERVENTO DEI CARABINIERI HA SALVATO LA DONNA

Il capitano Pasquale D’Antonio, comandante della Compagnia carabinieri di Verona, durante una conferenza stampa

E’ entrato nella sua casa e l’ha massacrata di botte per rubarle i soldi. Notte da incubo per una donna di 86 anni di Verona. L’anziana è stata svegliata da un moldavo di 44 anni che aveva preso di mira l’appartamento della donna. E’ accaduto a San Martino Buon Albergo, in provincia di Verona. “Dammi i soldi” ha urlato il criminale.
Davanti alle esitazioni della 86enne ha cominciato a picchiarla selvaggiamente, procurandole numerose fratture, impossessandosi, poi, di 500 euro.
Dopo averla tramortita l’ha legata a terra utilizzando alcuni foulard. Ma le urla erano state sentite da alcune vicine che hanno chiamato il 112.
La notte da Arancia Meccanica avrebbe potuto avere un ben più tragico epilogo se non fossero intervenuti i carabinieri della Compagnia di Verona, coordinati dal capitano Pasquale D’Antonio. I militari sono riusciti a interrompere l’azione del criminale che è subito fuggito passando dai tetti
I carabinieri, però, lo hanno inseguito e, proprio sui tetti, lo hanno arrestato. Ora l’uomo è accusato di sequestro di persona,  rapina e lesioni personali aggravate. L’anziana è stata ricoverata in ospedale. Le sue condizioni sono gravi, per lei due mesi di prognosi.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

24 risposte a “Arancia Meccanica per un’anziana a Verona Uomo in manette dopo inseguimento sui tetti

  1. Buonasera.
    Appoggio pienamente Egidio, l’arma dei Carabinieri merita un encomio per tutti quei ragazzi che,
    per poco più di mille euro al mese, rischiano la vita e in alcune volte la perdono.
    Grazie ragazzi e un felice Natale a voi e a tutte le vostre famiglie.
    Detto questo, voglio capire che fine ha fatto la giustizia nel nostro paese, sono sicuro che, questo animale che ha massacrato una povera vecchietta indifesa, troverà un giudice che
    darà la colpa al fatto che questo animale non aveva un lavoro e doveva pur mangiare, risultato,
    sei mesi di carcere con la condizionale, ed ecco il nostro animale fuori pronto a delinquere.
    Cari giudici è ora di finirla, pena di morte mediante una pallottola in testa.
    Il costo della pallottola a carico dei parenti dell’animale, questa è giustizia.
    Siete arrivati al punto di non ritorno, si difendono i delinquenti e si lasciano in balia di se stessi,
    personaggi onesti e indifesi.
    Tanto a voi non interessa, viaggiate con auto blindate e scorta al seguito, ma state attenti, un giorno le persone si faranno giustizia da sole e allora saranno cazzi.
    Un saluto alla redazione.

  2. Marco ha sintetizzato PERFETTAMENTE ciò che sta succedendo da anni nel nostro paese di mer…
    gentaglia (animali) che nel nostro paese arrivano perfettamente indisturbati a delinquere e giudici
    che rendono vano il compito delle forze dell’ordine e assolvendoli diventano loro complici, BRAVIII

  3. come al solito grazie carabinieri e ora stendiamo un velo pietoso per il giudice che sancira se va bene una multa per eccesso di velocita al masacratore moldavo!

  4. abito a 300 mt da dove è successo questo fattaccio. E’ la prima volta che sento nel mio paesino di queste barbarie e la cosa mi spaventa un po’…quoto in pieno quello che scrive il buon Marco esprimendo tutta la mia paura e allo stesso tempo rabbia che ho dentro…in Italia è più tutelato il malvivente dell’onesto cittadino!Bella mer….

  5. se poi per difenderti gli spari questi signori giudici non solo ti condannano con il carcere ma li devi pure risarcire economicamente quindi noi non simo tutelati ma i criminali si

  6. …se una persona invade la mia proprietà con l’ intento di rubare …è giusto che io mi possa difendere con o senza armi.

    purtroppo se ci scappa il morto , se è il proprieatario di casa, la notizia sarà: “altra rapina finita male”…se in vece il morto è il ladro:” proprietario uccide il ladro= 25 anni di galera”…..

  7. E’ assurdo pensare che in galera questi delinquenti ci debbano pure costare tantissimi soldi.
    Orde di barbari che dall’est e dal magreb ci invadono ed inquinano il nostro paese.
    Anche per tutelare gli extracomunitari che vivono onestamente bisogna essere severissimi con queste belve.
    Pongo alcune domande a cui vorrei che qualcuno desse delle risposte:
    perchè sono sempre i romeni, gli albanesi, i marocchini, gli algerini, i tunisini, e qualche altra volta i serbi, i montenegrini, i moldavi, i bulgari e i rom a compiere atti delinquenziali?
    Come mai non leggiamo mai sui giornali che un canadese ha scippano una donna per strada?
    Come mai non assistiamo mai a rapine perpretate da giapponesi o assalti in casa ad opera degli svizzeri?
    A voler considerare la razze povere, poi, coma mai non sono i cingalesi o gli indiani a compiere atti delinquenziali?
    Chi conosce un nomade che presenta la dichiarazione dei redditi?
    All’esito ritornerò sull’argomento.

  8. Mai cose più giuste sono state scritte come quelle di Marco. Ma non capiscono i signori politici con relativi giudici buonisti che questa gentaglia (che definirli animali è un’offesa per la fauna) corrono qui a frotte perchè sanno che è il paese dove si può fare qualsiasi porcata senza rischiare nulla?
    E un grazie alle forze dell’ordine che purtroppo con i mezzi a disposizione fanno anche troppo.

  9. TUTTI BRAVI A MORALIZZARE E A CRITICARE ,NON AVETE CAPITO UN ACCIDENTI ,FIN QUANDO NON CI RIBELLEREMO TUTTI E CACCEREMO VIA DALL ITALIA TUTTA ISOLE COMPRESE TUTTI QUESTI STRANIERI ,NERI BIANCHI GIALLI O CHICCESIANO NON OTTEREMO MAI NULLA .VI PONGO UN SOLO QUESITO VEDIAMO CHI RISPONDERA’ ESATTAMENTE .IN SICILIA STANNO PER CREARE A CATANIA LA PIU’ GRANDE MOSCHEA PER FAR PREGARE TUTTI I MUSULMANI ,SECONDO VOI NEL LORO PAESE NOI POTREMMO CREARE UNA GRANDE CHIESA DOVE I NOSTRI CITTADINI CHE PER LAVORO(E NON PER VENIRE A RUBARE O DELINQUERE COME FANNO GLI STRANIERI DA NOI) SI TROVANO NEL LORO PAESE ANDREBBERO A PREGARE?

  10. io spero che questa merda venga punito severamente perche’ non si puo’ accanirsi su una povera anziana ,bravissimi l’arma dei carabinieri che per difenderci rischiano la pelle e per pochi soldi detto questo speriamo che tutta sta feccia venuta in italia e’che anno rovinato l’italia vengono spediti nei loro paesi di origine dove le carceri sono severissime ,questi politici dove pensano solo alle poltrone non anno nessuna cura dell’italia e degli italiani mettano delle leggi severissime per queste merde straniere.

  11. Complimenti ai Carabinieri!
    ma perchè in questi casi non parte accidentalmente un colpo di pistola che ferisce l’animale? ma non lo deve uccidere sul colpo! lo deve fare soffrire per almeno 48h, non di più perchè dopo sarebbe un’ulteriore peso economico sulle spalle del cittadino!

  12. Quoto Marco, certi atti deprecabili dovrebbero essere puniti, ma purtroppo l’Italia è un paese per delinquenti! Non sono d’accordo con coloro che respingerebbero indietro tutti gli extracomunitari, vorrei dire a voi tutti di ricordarvi il passato o quanto meno di leggere qualcosa che vi parli degli italiani. Noi italiani per primi abbiamo in vaso il mondo, siamo andati in america e poi in Argentina, successivamente vere orde di nostri compaesani si sono spostate in Svizzera e Germania, in Belgio e in altri stati. Sono sicuro che in quei casi non si trattasse di fuga di cervelli…quindi ben vengano gli immigrati, ma che si comportino secondo le regole del nostro paese! Purtroppo cari miei, le uniche regole in Italia, sembrano essere quelle relative a tasse, bollette e pagamenti vari, l’onesto che non può pagare il mutuo viene buttato in strada, chi evade milioni fà i cà suoi.. Svolgo un lavoro che ogni giorno non mi dà alcuna soddisfazione, sempre con la massima attenzione ed impegno, per pochi soldi ma sicuri (almeno non sono disoccupato) con la sola unica grande preoccupazione, portare la pelle a casa e svolgere i miei compiti nella massima trasparenza e nel rispetto delle regole, anche perchè qualora sbagliassi anche a redigere un atto, un giudice punirebbe me e non il delinquente che ho arrestato! Viva l’Italia!

  13. E poi dobbiamo vedere Pannella che fa lo sciopero della fame e della sete per le amnistie, per svuotare le carceri e rimandare in mezzo alla strada quei pochi farabutti che stranamente pagano un prezzo alla società civile per le loro malefatte. Perchè Pannella e i suoi amici buonisti e garantisti non scioperano perchè in Italia la giustizia non esiste, perchè la giustizia in Italia è debole e permissiva con i delinquenti e inflessibile con le persone oneste, perchè non invocano la certezza della pena per assassini, stupratori, pedofili, assassini e merde, italiane e straniere, d’ogni tipo, che bellamente fanno quello che gli pare perchè tanto sanno che leggi e i giudici che le applicano, di questa Repubblica delle Banane, sono sempre dalla loro parte.

  14. pregiatissimi giudici ci sono le miniere di carbone,le cave di pietre i fiumi da pulire i canali di scolo delle aque pionane gli argini di fiumi ecc.ecc.cari ministri onorevoli e persone importanti sulla vita l,italia si mantiene premiando chi produce e non punendo chi produce da buon intenditore lascio a voi il risultato.ciao a tutti gli italiani e strnieri onesti.

  15. che peccato che l’hanno preso!!!!!!! Poteva benissimo, per una disavventura, cadere dal tetto e sfracellarsi al suolo . . . doveva fare questa fine . . . un incidente . . . solo un incidente (io al posto dei carabinieri l’avrei fatto)

  16. Lo specchio dell’Italia e del mondo è questo, i soldi viaggiano di pari passo con la violenza… Questo perché odio ed egoismo sono al loro apice massimo…. Questa gente non dovrebbe essere uccisa , ma messa in un carcere a vita ove tutti gli abitanti di questa terra potessero accederVi per dire la loro a questi balordi…. Vediamo ciò che succede dove la gente si fa giustizia da te e le armi le vendono vicino al banco dell’insalata..,, io non sono così , non lo voglio essere, così come non voglio essere indifeso…, la colpa è la nostra , riempiamo le piazze solo per fare spese e non per protestare contro chi lascia che queste cose siano all’ordine del giorno….. Organizziamoci una volta per tutte e pacificamente andiamo a protestare , accampiamoci sotto Montecitorio in 20 milioni di persone… Blocchiamo tutto come loro stanno facendo con noi…. In fondo se noi ci fermiamo loro non beccano più un soldo, poiché i veri datori di lavoro siamo noi…, così come si costruisce si distrugge, ma la mia indole è quella di rinforzare senza traumi con calma, pazienza ma con tanta determinazione ….. Per fermare questo scempio, dobbiamo agire in fretta e tutti insieme…. In fondo la maggior parte di noi è sulla stessa barca, i rimanenti non sono che delinquenti a cui è stato dato un potere troppo alto non in equilibrio con la portata dei soggetti….. Ribelliamoci facendo la differenza… Mettiamoci tutti seduti in piazza senza fiatare , senza spingere, senza rompere, senza dovere per forza arrivare ad atti vandalici e passare dalla parte del torto… Nel silenzio ci sono mille perché è altrettante risposte, il silenzio non uccide ma fa riflettere… Per ave rispetto bisogna dare rispetto e se loro proprio non riescono glielo insegneremo noi…. Organizziamoci, non armiamoci ma Partiamo…… Questa sarebbe la vera fine del mondo, ma per loro… Per noi non sarebbe che una rinascita…. La mia è un utopia che invoco da anni e mi hanno sempre preso per pazzo , ma è l’unico modo per uscire vivi e soddisfatti…. L’altra alternativa la conosciamo tutti , ma molti di noi me compreso non ne vogliono sentir parlare di guerra civile….. Riflettiamo e prepariamo cuscini ,acqua e panini……..

  17. carceri con un 30% di detenuti stranieri,…ospedali con un 25% di degenti stranieri..affitti di case, morosi… non pagano l’affitto da parte di strnieri.. moltissimi incidendi stradali causati da stranieri – microcriminalità, criminalita’ rapine in villa, furti, stupri, violenze, rapine comun,i..tutte la maggior parte consumate da stranieri.

    Fatevi due conti e riflettete.

  18. Ho una proposta da fare. Purtroppo in Italia non basta gridare allo scandalo, indignarsi o scrivere commenti su alcuni post per cambiare qualcosa, perchè chi comanda non ha veramente a cuore il bene di questa società, ma solo il proprio. Proviamo a seguire da vicino il processo di quel “bastardo” e aspettiamo di vedere le decisioni della giustizia italiana. Se poi veramente, come purtroppo spesso accade, la pena inflitta sarà veramente irrisoria, propongo di organizzare una manifestazione, pacifica, con quanta più gente possibile, davanti al tribunale che ha ospitato il processo. Una manifestazione con lo scopo di radunare tante brave persone, stanche di queste regole che premiamo solo i più furbi e i più potenti.
    Diamo voce all’ingiustizia dando un nome non solo a chi commette il delitto, ma anche a chi permette ad un delinquente di tornare in libertà senza aver scontato la “giusta pena”.
    Sacrifichiamo un pò del nostro tempo con un sit-in permanente fino a quando qualcuno in parlamento non si decida ad affrontare seriamente il problema con proposte concrete. Magari qualcosa cambia. Prima che la rabbia ci soffochi e le brave persone, esauste, credendo di farsi giustizia, si lascino andare a comportamenti che ci abbasserebbero allo stesso livello di quelli che vorremmo punire con la “giusta pena”.
    Male che va avremmo fatto capire alle forze dell’ordine che non sono soli, che forse vale ancora la pena lottare, anche se per pochi spiccioli, e forse, piano piano, si riuscirà a ristabilire un pò di regole che ormai da troppo tempo in Italia sembrano essere sparite.
    Ricordiamoci che per vivere insieme in PACE, servono regole uguali per tutti.
    Altrimenti si correrà il rischio di vivere in un’anarchia dove il più furbo, il più prepotente o il più potente potrà fare ciò che vuole!!
    Infine volevo fare una riflessione. Anche se purtroppo Raffaele ha ragione quando afferma che certi atti delinquenziali sono quasi sempre riconducibili a persone provenienti da un certa zona geografica piuttosto che da un’altra, sforziamoci di non fare distinzioni tra persone appartenenti a nazionalità diverse, ma tra persone oneste e non.
    Scusate lo sfogo, ma incomincio ad essere stanco di vedere come la prepotenza e l’arroganza stanno prendendo piede in questo Paese privo ormai di regole.
    PS: per Andrea: sono contento che le tanto odiate tasse che ogni anno pago servono anche a contribuire al tuo stipendio. Grazie e Viva l’Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *