Massacra 82enne dopo una lite condominiale Arrestata dai carabinieri per tentato omicidio

HA TENTATO DI UCCIDERLA CON IL BASTONE DELL’ANZIANA, POI L’HA LASCIATA SULLE SCALE: ACCUSATA ANCHE DI SEQUESTRO DI PERSONA
I Carabinieri della Stazione Roma Settebagni hanno arrestato una romana 38enne con l’accusa di tentato omicidio e sequestro di persona, ai danni di una pensionata 82enne.
Il fatto si è consumato sul pianerottolo di una palazzina nel quartiere di Settebagni, a nord della Capitale, quale epilogo orribile di dissidi condominiali tra una 38enne e un anziana 82enne, invalida.
Da tempo, come è stato riferito da alcuni condomini ma come testimoniano alcuni interventi effettuati nei mesi scorsi dagli stessi Carabinieri, le due donne aveva avuto litigi più o meno violenti per motivi futili, legati comunque a dissidi condominiali per i pessimi rapporti di vicinato che entrambe vivevano. Ieri pomeriggio l’ennesimo battibecco, forse una parola di troppo, ed è scattata la rabbia.
La 38enne, senza lavoro che vive ancora con i genitori, ha perso la testa ed in un raptus di follia ha aggredito l’anziana donna, l’ha trascinata nel suo appartamento dove ha infierito più volte colpendola con il bastone che l’anziana utilizzava per camminare.

Riversa a terra in una pozza di sangue, probabilmente con la complicità di un’altra persona, ancora in corso di identificazione, è stata presa per le gambe e trascinata fuori dall’appartamento e lasciata sanguinante e ferita gravemente sul pianerottolo. Nel frattempo alcuni condomini, che aveva udito le urla, hanno contattato il 112.
Qualche altro condomino si è affacciato sulle scale e dopo aver notato la donna riversa a terra sanguinante ha contattato il 118. I militari intervenuti immediatamente, grazie alle indicazioni fornite dall’anziana in un breve attimo di lucidità, e alle dichiarazione dei condomini sono riusciti ad individuare la 38enne.

L’anziana donna è stata portata in codice rosso presso l’Ospedale Sant’Andrea dove i medici le hanno riscontrato lesioni gravi ed un trauma cranico, poi è stata ricoverata. Sul luogo dell’aggressione i militari hanno rinvenuto solo il gommino nero di plastica posizionato all’estremità del bastone, che l’arrestata avrebbe utilizzato come arma per colpire l’anziana. Ammanettata e portata in caserma in serata la donna è stata in carcere a Rebibbia.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

8 risposte a “Massacra 82enne dopo una lite condominiale Arrestata dai carabinieri per tentato omicidio

  1. Il “giornalista” di questo pezzo non credo che sia mai stato o non sta accusando la crisi, visto che mette in grassetto il fatto che la donna in questione HA 38 ANNi e VIVE A CASA CON I GENITORI ……che tristezza per la nostra informazione avere certi che scrivono cosi ……comunque anche se trovo riprovevole quello che la ragazza ha fatto nei confronti della vecchietta, bisogna sempre vedere quanto questa vecchietta si celasse dietro la sua età’ per portare all esasperazione la giovane donna, che in quel caso avrebbe dovuto rivolgersi alle autorità’ ….. Io avevo subito un caso simile e la ” vecchietta” in questione aveva circa 75 anni quando discuteva con me sembrava la bambina Dell esorcista e quello che le usciva dalla bocca …..pure ma quando l amministratore chiedeva spiegazioni sembra la vecchietta povera e sola dolce e indifesa…. Quando le ho promesso che la prossima volta l avrei denunciata e avevo testimoni….la pace regna sovrana !! …..

    • RISPOSTA AD ALESSIA: Non c’è scusante per chi risponde con la violenza. La mia è cronaca dei fatti. Nessun giudizio. Non conosco i protagonisti della vicenda. Non mi occupo di “beghe condominiali”. Mi occupo di cronaca. E la donna arrestata è diventata protagonista di un fatto di cronaca per sua volontà. Non per le azioni di altri.

  2. C’e’ crisi in Italia si ! Soprattutto di intelligenza, la bulletta ha picchiato la vecchia con il concorso del genitore…………..che forza che splendida gente gli italiani

  3. Questo è un articolo dove c’è un forte distorsione della realtà per provocare il pregiudizio prima del giudizio. Non è un tentato omicidio perchè non mai stata ritrovata l’arma c’è il bastone, non è un sequestro di persona perchè la vecchia di 82 anni che è invalida solo sulla carta si è introdotta da sola nella abitazione della ragazza giovane e non c’è nessun complice. Il medico del pronto soccorso ha parlato prima di visitare la vecchia di 82 anni con il carabiniere il quale ha fatto delle pressioni sul medico dicendo che dovevano compiere un arresto e che quindi occorrevano 25 giorni. Le lesioni reali della vecchia di 82 sono solo di un sopracciglio che sono state procurate con un pugno non con un bastone. I carabinieri di Settebagni non sono professionisti hanno tutti la terza media uno più analfabeta dell’altro prima di dare queste notizie alla stampa dovrebbero chiamare gli avvocati della due parti.

    • RISPOSTA A RAFFAELLA: Ritengo che non sia informata sui fatti. O forse lo è, ma è troppo coinvolta per elaborare un giudizio distaccato. La mia fonte non sono i carabinieri, ma i magistrati. I fatti narrati sono elementi oggettivi. Che non si poteva nascondere. Non so se i carabinieri coinvolti abbiano la terza media o una laurea, ma non credo ci siano dubbi sulla bontà del loro lavoro, altrimenti la Procura avrebbe agito nei loro confronti da un punto di vista penale, e la loro Amministrazione da un punto di vista disciplinare.

  4. Non c’ è nessun coinvolgimento personale con le due protagoniste di questo fatto. La persona che è stata arrestata è ai domiciliari con un braccialetto elettronico stretto alla caviglia come le bestie non riesce a lavarsi da 8 mesi e non mangia e non dorme perchè i carabineri la vengono a svegliare durante la notte dicendogli ogni tipo di parolacce. Ora al posto del braccialetto c’è un livido gigantesco.

  5. Enrico Fedocci la prendiamo in giro perchè lei non è un giornalista serio esiste la privacy poi per lei ci vuole l’avvocato!

  6. La vecchia di 82 anni protagonista dell’articolo di Enrico Fedocci è Francesca Polici Baldi nata a Anguillara Sabazia (RM) il 8 ottobre 1930.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *