Tenta furto in spiaggia, beccato fugge a nuoto Arrestato mentre, sfinito, si aggrappa alla boa

E’ stato beccato proprio mentre rubava una borsa in spiaggia. A quel punto è stato inseguito dai bagnanti e lui  non avendo più via di scampo ha deciso  – con tanto di bottino al seguito – di tuffarsi in acqua, tentando così di fuggire a nuoto. L’inseguimento è quindi continuato in acqua a colpi di “stile libero”, fino a quando l’uomo non è stato beccato. E’ accaduto a Viareggio, in provincia di Lucca, dove in spiaggia già da giorni i furti stavano moltiplicandosi. Questa volta ad un nordafricano e al suo complice è andata male. Avevano adocchiato una borsa.

Si sono  avvicinati facendo i vaghi, ma una vecchina li ha notati e ha cominciato ad urlare come un’aquila. A quel punto, i bagnanti inferociti hanno cominciato ad inseguire i due. Uno è riuscito a scappare, il secondo, una volta vistosi accerchiato  ha deciso – fantozzianamente – di driblare le vecchiette in struscio sulla battigia, i bimbi che costruivano castelli di sabbia e di tentare la carta della fuga “via mare”.
Quando è arrivata la motovedetta della Capitanieria di Porto, il ladro imbranato è stato trovato ansimante, sfinito, attaccato ad una boa. Ora la polizia lo ha arrestato e si cerca il complice. Intanto è stata recuperata parte della refurtiva di altri colpi.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *