Sotto l’effetto di droga non riesce a tacere Spacciatore confessa mentre lo arrestano

LA SOSTANZA GLI AVEVA FATTO ALLENTARE I FRENI INIBITORI  
Quando l’hanno fermato si era appena drogato. Aveva ingerito da poco alcune gocce di Gbl, uno stupefacente meglio conosciuto come la droga dello stupro, una sostanza che allenta i freni inibitori. E così il giovane alle domande degli uomini della Guardia di Finanza non è proprio riuscito a resistere e ha risposto, fornendo particolari dettagliatissimi sul traffico di droga di cui solo lui era a conoscenza: complici, basi operative, sistema di vendita. Le Fiamme Gialle, quindi, da un semplice arresto per detenzione di stupefacente sono riusciti a scardinare un’organizzazione criminale che forniva sballo a migliaia di persone.

Infatti, il Gbl è spesso usato da persone senza scrupoli che vogliono stordire vittime inconsapevoli, soprattutto donne, ma viene utilizzato anche per perdere la dimensione del tempo, dello spazio.

Il colonnello Massimo Manucci durante la conferenza stampa

22 persone sono state arrestate dagli uomini del colonnello Massimo Manucci, comandante del Gruppo di Pronto Impiego del Comando Provinciale di Milano. 57mila le dosi sequestrate per un valore commerciale pari a 600mila euro.
La sostanza, insapore e inodore, veniva smerciata attraverso internet e una sola bottiglia conteneva 1440 dosi.
A differenza di altre droghe sintetiche come l’Ecstasy che causano eccitazione, il Gbl addormenta il sistema nervoso provocando disturbi della memoria. E proprio questa caratteristica la rende molto richiesta. Si adocchia la preda, le si offre un drink in cui è stata già versata la droga e poi si abusa della vittima. Tre ore di black out dopo le quali la donna stuprata non ricorda assolutamente nulla. L’allarme per questa nuova sostanza è stato lanciato ad aprile scorso dall’osservatorio europeo sulle droghe. Ma il contrasto da parte delle forze dell’ordine non è semplice, proprio perché il traffico avviene quasi totalmente via internet. Da parte degli uomini della Guardia di Finanza un colpo di fortuna che gli investigatori del Gruppo di Pronto Impiego hanno saputo valorizzare con grandi risultati investigativi. 
Enrico Fedocci   GUARDA IL SERVIZIO TG

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

9 risposte a “Sotto l’effetto di droga non riesce a tacere Spacciatore confessa mentre lo arrestano

  1. Buongiorno.
    Sono un padre di famiglia di 54 anni, ho 2 figli e purtroppo mi chiedo da molti anni perchè lo
    stato non riesce a sconfiggere lo spaccio di droga.
    Ho pensato che l’uso di droga nell’ultimo ventennio è aumentato a dismisura, oltretutto ci sono
    droghe diciamo così di ultima generazione che mischiate a chissà quali prodotti chimici, cambiano totalmente la volontà di una persona.
    Lo stato non riuscirà mai nell’intento di debellare il fenomeno dello spaccio per il semplice motivo che i nostri politici fanno uso di cocaina in modo smisurato.
    Perciò penso che tutte le persone che lottano e rischiano la vita tutti i giorni per cercare di
    azzerare il fenomeno droga, abbiano capito da tempo che è e sarà sempre una battaglia persa.
    Cordiali saluti.

  2. anch’io ho due figli per ora piccoli..non basta contrastare lo spaccio bisogna capire come evitare che i giovani usino tali sostanze.la droga esiste da un pezzo ma per me quei deficienti potrebbero morire di fame perche’ non mi son mai fatta neppure uno spinello.semplicemente amo la vita e tengo alla mia salute.il vero problema e’ rendere consapevoli i ragazzi che non si fuggono i tanti problemi che purtroppo esistono,assumendo certe schifezze.

  3. Ciao marco condivido pienamente con te ma io ti assicuro ke non viene sterminata non solo per la motivazione ke dici te ma anke per una questione di business perchè ti posso assicurare ke ci mangiano tutti dal colonnello della G. F corrotto a quello della capitaneria………..
    Io mi parto dal presupposto ke se hanno eliminato del tutto il contrabando di sigarette perke dava fastidio allo stato….. e per come lo hanno fatto in quel caso se volessero ci riuscirebbero anche in questo
    Cordialmente

  4. Complimenti al sig.Mario proprio un commento da osteria tipico di chi vuole solo buttare fango su chi indossa una divisa , dato che lei e’ al corrente di segreti ci dica cosa e come ci guadagnano? Forse chi fuma e’ leggermente di piu di chi si droga che dice,,?forse ce un forte aumento di droghe per altri motivi magari di moda e sociali?ci dica cosa fatebbe lei,? CORDIALMENTE

  5. Concodo pienamente con i precedenti commenti. Il contrabbando delle sigarette danneggiava lo stato mentre la droga non danneggia (economicamente parlando) nessuno quindi “chissenefrega” !!!!!!!!!!!!
    I giovani adesso purtroppo lo prendono come un dato di fatto, “cosa vuoi che sia uno spinello ogni tanto!”….si comincia con lo spinello, purtroppo, e poi si “cresce” piano piano fino ad arrivare alle droghe più pesanti, e senza che te accorga hai passato il limite.
    Dove và a finire tutti quegli stupeffacenti che vengono sequestrati? Dicono che vengono bruciati, sarà…!!! Bisognerebbe che dove viene coltivata facessero un bel TABULARASA…ma anche lì c’è più interesse che rimanga in piedi lo spaccio…è una lotta contro i mulini a vento…
    Finchè non verrà data una pena esemplare a chi spaccia e a chi guida sotto l’effetto di stupeffacenti causando incidenti mortali(omicidio volontario dovrebbe essere) viene presa sottogamba dai ragazzi…”tanto non ti fanno nulla”…..

  6. NON ESISTONO SECONDO Mè DROGHE LEGGERE O PESANTI..LA DROGA è SEMPRE DROGA…CI SI PUò DIVERTIRE IN MODO SANO..E NON FARSI SPAPPOLARE IL CERVELLO CON QUESTE SCHIFEZZE!!!DOVREBBERO PARLARE DI PIù DI SULLA DROGA HAI NOSTRI GIOVANI…E GLI EFFETTI DEVASTANTI CHE NE CONSEGUONO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *