Minaccia il padre con l’accetta per avere soldi Poi uccide dieci conigli per terrorizzarlo

Ha minacciato il padre con un’accetta nel tentativo di estorcergli del denaro. L’ennesima somma per comperare, probabilmente, ancora della droga. E’ finito in manette un 45enne di Lonate Pozzolo, in provincia di Varese, già con precedenti per maltrattamenti nei confronti dei propri genitori e tossicodipendente. I carabinieri della Stazione di Samarate, in collaborazione con quelli di Lonate, sono intervenuti su richiesta di alcuni vicini di casa. Stando a una prima ricostruzione, il 45enne, di fronte al rifiuto del padre, avrebbe perso la testa e iniziato a inveirgli contro. Ha preso di mira il mobilio di casa, i soprammobili e una porta, ma anche i conigli che il padre teneva in giardino. Ne ha uccisi una decina.

Il padre, di fronto alla perdita di controllo del figlio, è fuggito in strada a cercare aiuto. Ancora inseguito da figlio che lo ha spintonato e fatto cadere a terra. I militari intervenuti hanno bloccato e disarmato l’uomo e lo hanno accompagnato in caserma a Samarate. Il pm di turno ne ha disposto l’arresto per i reati di tentata estorsione, minacce, danneggiamento ed uccisione di animale. Successivamente è stato condotto nel carcere di Busto Arsizio. Nel frattempo il padre, condotto all’ospedale di Busto Arsizio, è stato visitato e giudicato guaribile in 5 giorni.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *