Uccisa con una sciarpa da un conoscente Dalla polizia trovate tracce dell’assassino

E’ morta per asfissia, per la sciarpa con la quale è stata imbavagliata, Wally Urbini, la donna di 88 anni trovata cadavere giovedì mattina in casa a Cesena. E’ il risultato principale dell’autopsia conclusa ieri sera ed eseguita dal medico legale Giuseppe Fortuni.

L’assassino quindi ha premuto la sciarpa sulla bocca della donna, uccidendola. Sicuramente l’anziana si è difesa come ha potuto, c’è stata colluttazione, sul suo corpo sarebbero state trovate anche tracce appartenenti probabilmente a chi l’ha uccisa. L’assassinio dovrebbe essere avvenuto nella tardissima serata di mercoledì. Intanto si indaga a pieno ritmo: l’attenzione è concentrata sull’ambiente familiare, su quello degli amici e dei vicini di casa. Secondo gli investigatori, infatti, la donna conosceva molto bene chi l’ha poi uccisa.
Le piste della rapina finita in tragedia e del raptus di un balordo nel frattempo hanno perso consistenza.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *