Roma, uomo trovato morto carbonizzato Ucciso a colpi di pistola e dato alle fiamme

Giustiziato con quattro colpi di pistola e poi bruciato. E’ morto così l’uomo ritrovato carbonizzato in una buca in aperta campagna nella zona del Divino Amore. L’ autopsia ha chiarito almeno la modalità deldelitto: quattro colpi di pistola per finire l’uomo poi il fuoco per cancellare ogni possibile traccia.
Dall’esame autoptico è emerso anche che si tratterebbe di un uomo di carnagione chiara e questo potrebbe far tramontare l’ipotesi che il cadavere poteva essere in qualche modo collegato con la rapina di Torpignattara nella quale morirono un cittadino cinese e la figlia di 9 mesi.

Uno dei due ricercati, entrambe marocchini, è stato trovato cadavere in un campo a Boccea l’altro è ancora latitante. I carabinieri intanto hanno ascoltato anche alcuni residenti nella zona del Divino amore per capire chi sono i frequentatori del posto e se avessero notato qualcosa. Per ora gli investigatori sostengono pero’ che la criminalita’ potrebbe entrarci ben poco con questo ennesimo delitto avvenuto a Roma. Piuttosto ipotizzano uno scenario come l’omicidio di Artena, ovvero un dissidio tra operai o contadini finito nel sangue.

Lo scorso 29 luglio il corpo del titolare di una falegnameria e del suo amico furono ritrovati carbonizzati poco distanti dalla stessa falegnameria ad Artena, vicino a Roma. L’assassino, che si era reso subito latitante e fu poi arrestato dopo qualche mese dai carabinieri, era un boscaiolo romeno che lavorava in quel luogo: li aveva uccisi a colpi di ascia e aveva bruciato i loro corpi perchè‚ aveva avuto una lite con loro per aver rubato alcune taniche di gasolio. Gli investigatori sono convinti che al Divino Amore a muovere la mano dell’assassino o degli assassini sia stato uno screzio pagato con la vita.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Roma, uomo trovato morto carbonizzato Ucciso a colpi di pistola e dato alle fiamme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *